Dal taccuino delle vacanze di… Anna di Pontecagnano

di admin

Ecco una delle pagine di diario inviate in redazione e premiate con il taccuino BobbyPin Quo Vadis,
Questa è scritta da Anna di Pontecagnano, meta del viaggio… Palermo, Sicilia!

15 luglio 2009: in viaggio per Palermo

è mattina presto,io sono seduta all’interno di un autobus ormai da ore,ho i capelli arruffati,la faccia stanca e i vestiti stropicciati ma non mi importa perchè sto per arrivare da lei.Isabella è una ragazza palermitana con cui ho stretto un grande rapporto,ogni estate da tre anni ormai scendo da lei e passiamo un paio di settimane di vacanza insieme. Il viaggio è molto stressante ma il pensiero di rivederla mi tira su il morale. Estate,sole,mare,il solo pensare a queste cose mi tira sù il morale.Vorrei tanto sgranchire un pò le gambe e scendere dall’autobus ma non si può per ora,mancano poche ore, le più stancanti.

Guardando dal vetro del finestrino noto il sole che sta sorgendo,è l’alba e siamo nella Sicilia inoltrata,abbiamo superato da poco Messina. E’ così strano pensare a quanti mi trovi lontano da casa,ieri sera sono partita da Salerno e ora mi trovo in un altra regione,su un isola.Il pensiero un pò mi spaventa ma mi da anche coraggio,voglia di avventura e di libertà.Saranno due settimane fantastiche,ne ho proprio bisogno.Questo viaggio estivo non mi serve solo per incontrare Isabella ma anche per staccare un pò dalla mia vita,dalla routine della famiglia,dei soliti amici e della monotona cittadina di Salerno. Ho 18 anni e più passano gli anni più aumenta la mia voglia di viaggiare,scoprire ed esplorare posti nuovi.Questa è l’estate dei miei 18 anni dovrà rimanere impressa nei miei ricordi per sempre.La sicilia,poi,è un paese stupendo.

E’ da mezz’ora circa che stiamo attraversando la parte costiera che è uno spettacolo.Il mare è limpido e cristallino di un azzurro così forte da farmi venire voglia di buttarmici dentro,mi da un senso di purezza e di vita.L’erba,le piante,i cespugli sono così naturali e così belli nell’insieme da sembrare quasi disegnati o messi apposta in quelle combinazioni per creare questo fantastico effetto.Continuiamo a procedere velocemente,ci avviciniamo sempre più. Ecco il primo cartello stradale con le indicazioni per Palermo,è davvero strano leggere quella scritta,è come se mi dicesse "si Anna,sei arrivata da noi", la conferma che questo lungo viaggio è quasi finito,o meglio sta per cominciare la parte più bella. Il cuore inizia a battermi più forte man mano che ci avviciniamo,la lunga distanza che normalmente separa me ed Isabella è molto difficile da sopportare e quando finalmente arriva il momento di vederci siamo entrambe al settimo cielo. Ed eccoci arrivati,il cuore mi batte sempre più forte.

Dopo tante ore di viaggio ora ogni singolo minuti mi sembra un eternità,la voglia di rivederla si fa insopportabile.Siamo alla svolta che poi ci porterà alla fermata definitiva. Ho sistemato un pò i capelli e i vestiti alla meglio maniera e ora osservo attentamente dal finestrino quanto manca. Eccola lì, posso vederla dal finestrino. Al solo vederla mi è sorto un sorriso spontaneo ricco di felicità. L’autobus arriva alla fermata e accosta,dal finestrino lei mi guarda e mi fa un sorriso caloroso: mi sta aspettando. E’ arrivato il momento.

Anna

Valigia in copertina: Benetton

 

Articoli Correlati