Addio a Gene Wilder: con Frankenstein e Willy Wonka ha fatto ridere il mondo!

di Paola Pirotti
Gene Wilder

Il suo volto era così espressivo che anche i più giovani lo ricordano. Non per i suoi film, ma per il celebre meme che ha ispirato tantissime battute sui social, per anni. Gene Wilder è morto oggi all’età di 83 anni, per complicazioni dovute all’Alzheimer. Nonostante fosse stata un’icona del cinema degli anni ’70 e ’80, anche chi è più piccolo vede in lui un volto familiare.

Perché, dopotutto, chi non ha visto la celebre scena di Frankenstein Junior, dove Gene recita una delle battute più famose del cinema: « Si – può – fare! ». C’è poi chi lo conosce per un altro ruolo famosissimo, ripreso nel 2005 da Johnny Depp, quello di Willy Wonka in Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato.
Il genio di Gene Wilder non si ferma solo alla grandissima capacità recitativa. Molti dei film in cui ha recitato erano anche scritti o ideati da lui.

Gene Wilder ha fatto ridere intere generazioni. Per questo non ci sorprende leggere i tweet delle star che, come noi, hanno riso grazie a lui. Molti volti noti del cinema e della TV hanno voluto ricordarlo così:

“Se c’è un paradiso, lui ha un Biglietto d’oro“, scrive Jim Carrey facendo riferimento alla Frabrica di Cioccolato e a quei biglietti sognati da tutto il mondo.
Quello su cui sembrano essere tutti d’accordo è che l’attore ha lasciato un ricordo indissolubile. Il suo modo di fare commedia ha ispirato attori e sceneggiatori. Anche Zelda Williams, figlia dell’altro compianto genio della comicità, Robin Williams, ha commentato su Twitter.

 

“Venite con me, e sarete in un mondo di pura immaginazione.”