XIX Giornata Mondiale del malato

di admin

Ogni anno, nella ricorrenza della memoria della Beata Vergine di Lourdes, che si celebra l’11 febbraio, la Chiesa propone la Giornata Mondiale del Malato. E’ una ricorrenza voluta da Giovanni Paolo II che viene celebrata nel giorno in cui si ricorda la memoria liturgica della Beata Vergine Maria di Lourdes. Lourdes il luogo in cui in 50 anni sono passati oltre 10 milioni di malati.

La Giornata Mondiale del Malato, ha commentato Papa Benedetto XVI “diventa occasione propizia per riflettere sul mistero della sofferenza e, soprattutto, per rendere più sensibili le nostre comunità e la società civile verso i fratelli e le sorelle malati. Se ogni uomo è nostro fratello, tanto più il debole, il sofferente e il bisognoso di cura devono essere al centro della nostra attenzione, perché nessuno di loro si senta dimenticato o emarginato; infatti “la misura dell´umanità si determina essenzialmente nel rapporto con la sofferenza e col sofferente. Questo vale per il singolo come per la società. Una società che non riesce ad accettare i sofferenti e non è capace di contribuire mediante la compassione a far sì che la sofferenza venga condivisa e portata anche interiormente è una società crudele e disumana” (Lett. enc. Spe salvi, 38)”.

Pur nascendo come memoria religiosa la Giornata del Malato ha quindi un risvolto trasversale che non può non interessare ognuno di noi, che oggi può essere d’aiuto un proprio simile malato, magari attraverso un’opera di volontariato, domani potrebbe lui per primo aver bisogno d’aiuto.

Ecco quindi una serie di realtà alle quali puoi dedicare il tuo tempo per operare al fianco dei malati:

  • UNITALSI – si occupa del trasporto dei malati a Lourdes e di molti altri progetti a supporto dei malati