Una piccola perla in Liguria

di Elena Guzzella

Moneglia è un piccolo paesino della Liguria, sulla riviera di levante, che si trova poco prima delle Cinque terre facilmente raggiungibile anche con il treno per uno splendido week end.

E’ stata creata una massicciata all’interno di un piccolo golfo che ha permesso di creare una bella spiaggia e un tratto di mare chiuso  dove si può fare il bagno in sicurezza, senza troppe onde e spesso senza meduse.

Il paese è piccolo ma ben collegato dalla ferrovia, con tutto quello che serve: un supermercato, le poste, i negozietti,  la stazione dei carabinieri, la pompa di benzina, e tanti ristorantini dove mangiare trofie al pesto, pesce, focaccia ligure.

Ci sono anche dei monumenti di grande valore artistico come ad esempio due chiese. La più antica è la chiesa di Santa Croce che fu ricostruita nel 1726 ma sui resti di una chiesa più antica del XII secolo. All’esterno della chiesa si possono vedere alcuni anelli della catena che chiudeva l’ingresso del porto di Pisa, che Trancheo Stanco, cittadino di Moneglia, aveva preso dopo la vittoria genovese nella battaglia della Meloria del 1284. Dentro la chiesa vi sono invece alcuni splendidi dipinti del locale pittore Luca Cambiaso e dello scultore genovese Anton Maria Maragliano ma soprattutto un bellissimo crocifisso bizzantino.

L’altra chiesa, piccolo gioiellino, è invece dedicata a San Giorgio che risale al 1396 ed è stata creata dai monaci Benedettini con  vicino un chiostro francescano del XV secolo dove si possono vedere molti dipinti del Seicento e il Settecento ed in particolare un bellissimo quadro della madonna,

Ci sono inoltre due monumenti militari molto belli: la Fortezza e torre di Villafranca, costruito dalla Repubblica di Genova nel 1130 per la difesa e avvistamento della costa e il Fortezza di Monleone fatto sempre dalla repubblica genovese nel 1173.

E’ un posto ideale per chi vuole fare vita da spiaggia e snorkeling (il mare è limpidissimo) ma anche per chi vuole fare trekking, tennis, diving.