Time: il documentario nominato agli Oscar disponibile gratuitamente su Prime

di Federica Marcucci
time

A partire da lunedì 12 aprile, Prime Video ha reso disponibile in streaming gratuito in tutto il mondo, anche senza abbonamento Prime, il documentario Amazon Original nominato agli Oscar Time della regista Garrett Bradley.

Clicca qui per abbonarti ad Amazon Prime Video!

 

Per una settimana, l’intenso e potente film sarà disponibile in streaming su Prime Video senza abbonamento Prime e su YouTube. Se Time dovesse vincere l’Oscar, entrerebbe nella storia: per la prima volta una regista nera vincerebbe un Academy Award per il Miglior Documentario.

 

LEGGI ANCHE: Oscar 2021 tutti i film candidati

Time è il documentario più premiato dell’anno, a partire dal debutto al Sundance Film Festival nel 2020, dove Garrett Bradley ha vinto il Best Director award for US Documentary Competition. Da allora, sia la regista che il film hanno continuato a ricevere importanti riconoscimenti tra cui il Gotham Award, il National Board of Review, il National Society of Film Critics, il New York Film Critics Circle, Los Angeles Film Critics Association, il Black Film Critics Circle, oltre ai premi per la regia a Doc NYC e agli IDA Awards.

 

time

 

La trama del documentario

Fox Rich è una donna combattiva. Imprenditrice e madre di sei figli maschi, ha trascorso gli ultimi vent’anni della sua vita a battersi per ottenere il rilascio del marito, Rob G. Rich, che sta scontando una condanna a sessant’anni di prigione per una rapina che, in un momento di disperazione, commisero insieme agli inizi degli anni novanta. Alternando i video-diari che Fox ha registrato per Rob nel corso degli anni a scorci intimi della vita quotidiana della donna, la regista Garrett Bradley tratteggia un ritratto ipnotico della resilienza e dell’amore instancabile, elementi necessari per riuscire a prevalere sulle infinite separazioni imposte dal sistema carcerario degli Stati Uniti.

Time accosta filmati del passato e del presente incorniciati dalla voce narrante di Fox e dei suoi figli capace di restituire una prospettiva unica e intima sugli effetti a lungo termine della reclusione: bambini che crescono senza padri, mentre le madri sono obbligate a diventare non solo caregiver, ma anche esperte legali. Rivela anche come le famiglie si sostengano grazie alla speranza assoluta, una fede quasi, di riuscire un giorno a prevalere sulla separazione creata dal complesso sistema carcerario – come un antico retaggio di quello che un tempo era la schiavitù. Il film con il suo bellissimo bianco e nero e con un ritmo sinfonico conferisce valore epico alla storia di Fox e Rob – una storia, non solo di lotta, ma anche di amore profondo e resiliente.

Articoli Correlati