Addio a Stan Lee: il fumettista e ideatore della Marvel è morto all’età di 95 anni

di Alberto Muraro

Stan Lee, l’uomo che ha avuto per anni in mano le redini della Marvel è morto quest’oggi, 12 novembre, secondo quanto riportato dalla figlia al noto magazine TMZ.

Il fumettista e produttore era stato portato d’urgenza con un’ambulanza all’ospedale Hollywood Hills nella mattinata di oggi, per poi essere trasportat dalCedars-Sinai Medical Center, dove è deceduto.

Ecco un estratto della sua biografia come riportato da Wikipedia:

È noto per essere stato presidente e direttore editoriale (Editor in Chief) della casa editrice di fumetti Marvel Comics, per la quale ha sceneggiato moltissime storie.

Conosciuto anche come L’Uomo (The Man) e Il Sorridente (The Smilin’), ha introdotto per la prima volta, insieme con diversi artisti e co-creatori, in special modo Jack Kirby e Steve Ditko, personaggi di natura complessa e con personalità sfaccettate all’interno dei comic book supereroistici. Il suo successo permise alla Marvel di trasformarsi da piccola casa editrice in una grande azienda di stampo multimediale.

 

Durante gli sessanta, Stan Lee fu lo sceneggiatore, supervisore e direttore artistico per la maggior parte delle serie Marvel, moderò le pagine della posta, scrisse un redazionale mensile intitolato “Stan’s Soapbox”, e scrisse innumerevoli articoli promozionali, firmandoli sempre con il suo caratteristico “Excelsior!”.

Stan Lee, fra le altre cose, era particolarmente noto per le sue apparizioni pubbliche e in gran parte dei film a cui aveva contribuito a dare origine. Il fumettista era infatti apparso con divertenti cameo in opere come X Men, Avengers age of Ultron e nei più recenti Antman e Venon.

 

Qual è il più bel ricordo che conservate di Stan Lee?

Articoli Correlati