Questo articolo ti piace? Condividilo su Facebook e tagga un amico che non ha visto la gara!

Doveva essere la gara del trionfo finale, quella che avrebbe consacrato Usain Bolt e la Giamaica come i vincitori (forse annunciati?) dei 400 metri della staffetta maschile, uno dei momenti più emozionanti di questi campionati mondiali di Londra 2017. E invece è successo l’impensabile!

Usain Bolt era l’ultimo della staffetta, l’atleta dei record aveva già preso in mano il testimone e la sua Giamaica era già lanciata verso il traguardo: ad un certo punto, purtroppo, Usain Bolt scivola, o inciampa (la dinamica non è stata molto chiara) e si infortuna alla gamba, finendo la gara zoppicando.

La vittoria dunque finisce per il quartetto padrone di casa, la squadra del Regno Unito, seguiti a ruota degli Stati Uniti (che hanno sfoggiato anche il talento del vincitore dei 100 m maschili, il contestatissimo Justin Gatlin) e infine, del tutto a sorpresa, il team del Giappone, che mai si sarebbe aspettato di ottenere una medaglia di bronzo nell’atletica. La Giamaica invece, che ci crediate o no, proprio a causa dell’infortunio di Bolt si è proprio dovuta ritirare.

Si chiude così la carriera di uno dei più grandi atleti della storia: da questo mondiale in poi, infatti Usain Bolt ha confermato di non voler più gareggiare, anche se la speranza (soprattutto quella del commentatore Franco Bragagna) è pur sempre l’ultima a morire.

Qui sotto il video della caduta e dell’infortunio di Usain Bolt alla finale della staffetta dei 400 metri ai Campionati mondiali di atletica di Londra 2017: che ne pensate di quanto successo?