Logan Paul: la risposta di Youtube al suo video in Giappone “ci saranno delle conseguenze”

di Alberto Muraro

La brutta, bruttissima storia dello Youtuber Logan Paul su GingerGeneration.it ve l’abbiamo raccontata in questa occasione. Il giovane webstar americana si è infatti reso protagonista lo scorso dicembre di un video a dir poco vergognoso nel quale, a favore di views, filmava un primo piano di un uomo morto impiccatosi nella cosiddetta “foresta dei suicidi” in Giappone.

Il video, rimosso a poche ore dal suo caricamento, ha scatenato come c’era da aspettarsi un enorme polverone e ha costretto Logan Paul a scusarsi pubblicamente. Eppure, le sue lacrime di coccodrillo, per di più monetizzate, potrebbero non bastare.

A circa dieci giorni di distanza dal fattaccio, Youtube (che paga a Logan fior fiori di dollari, considerato il suo seguito) ha deciso di prendere una netta posizione a riguardo con un comunicato ufficiale.

 

Molti di voi sono rimasti delusi per la mancanza di una comunicazione da parte nostra. Avete ragione. Meritate di sapere quello che sta accadendo. Come molti di voi, anche noi siamo rimasti scioccati dal video condiviso la scorsa settimana. Il suicidio non è uno scherzo, né dovrebbe mai essere utilizzato come strumento per ottenere visualizzazioni. Come Anna Akana ha spiegato perfettamente “quel corpo apparteneva ad una persona che qualcuno amava. Non puoi pensare di entrare in una foresta dei suicidi con una telecamera in mano pensando di poter sensibilizzare sul tema della salute mentale”.

Ci aspettiamo molto di più da parte dei creators che hanno costruito le loro community e siamo sicuri che anche tu lo farai. Il canale ha violato le linee guida della nostra comunità, abbiamo agito di conseguenza, e stiamo valutando tutte le azioni future del caso.

Ci abbiamo messo un po’ a rispondere ma abbiamo ascoltato tutto quello che ci avete detto. Noi sappiamo che le azioni di un creator possono influenzare l’intera comunità, quindi a breve vi informeremo sulle prossime azioni che intraprenderemo per assicurarci che un video del genere non appaia mai più.

Che cosa ne pensate della controversia scatenata da Logan Paul?

Articoli Correlati