Le Cronache di Narnia: il Viaggio del Veliero

di Laura Boni

E’ nelle sale italiane il terzo capitolo della saga de Le Cronache di Narnia. Il viaggio del veliero è un romanzo di fantasia di C.S. Lewis. È il terzo libro di Le cronache di Narnia, ed il quinto in ordine cronologico. È stato pubblicato originariamente nel 1952. In questa nuova avventura ritroviamo Lucy e Edmund, sempre interpretati da Georgie Henley e Skandar Keynes, e il bel Ben Barnes di nuovo nel ruolo del principe Caspian.

Ritorno a Narnia

Mentre i fratelli maggiori Peter (William Moseley) e Susan (Anna Popplewell) sono in America, Edmund (Skandar Keynes) e Lucy (Georgie Henley) Pevensie sono in Inghilterra ospiti a casa del cugino Eustace Scrubb (Will Poulter). La guerra è ancora in corso, ma sono ben altre le battaglie che attendono i due fratelli Pevensie e il cugino Eustace: quando dell’acqua inizia a sgorgare misteriosamente da un quadro appeso in casa di Eustace, i tre ragazzi si trovano catapultati a Narnia, a bordo del veliero Alba, capitanato dal Principe Caspian (Ben Barnes) conosciuto dai Pevensie in un precedente soggiorno a Narnia. Insieme a Caspian e al battagliero topino Reepicheep (voce italiana Francesco Prando), Edmund, Lucy e Eustace si troveranno coinvolti in una difficile lotta contro il male, che li porterà fino ai confini del mondo, alle soglie delle inesplorate terre di Aslan.

Film natalizio

In generale, si potrebbe dire che Il Viaggio del Veliero è un film che non spicca, né in positivo né in negativo per regia, 3D, montaggio, colonna sonora o recitazione. Neppure quegli elementi che assumono un particolare rilievo nella cinematografia fantasy – scenografia, fotografia ed effetti speciali, brillano per originalità o innovazione. Ne deriva un film di avventura fantasy che si lascia guardare, soprattutto nel periodo natalizio, ma che non riesce a suscitare nello spettatore emozioni profonde né si imprime per impatto visivo.