Kim Possible arriva su Disney Channel: Intervista alla protagonista Sadie Stanley

di Laura Boni

Kim Possible è una vera e propria icona di Disney Channel. La serie animata ha appassionato un’intera generazione di spettatori, me inclusa. Ed ora è tornata! Domani, 8 Giugno, la super liceale sarà infatti protagonista del nuovo Disney Channel Original Movie in onda alle 14.00 su Disney Channel (Sky, canale 613 e Sky On Demand).

Noi di GingerGeneration.it abbiamo avuto l’opportunità di fare una bellissima chiacchierata al telefono con la protagonista del film Sadie Stanley. L’attrice è giovanissima ed insieme abbiamo parlato di cosa significa per lei vestire i panni di questa eroina iconica, di cosa la aiuta a restare con i piedi per terra e qual è il significato della vera amicizia.

Ecco l’intervista esclusiva di GingerGeneration.it con Sadie Stanley di Kim Possible:

Avevi visto il cartone animato originale o conoscevi il personaggio prima di interpretarlo?

Conoscevo benissimo il personaggio. Ero molto piccola quando è andato in onda per la prima volta, ma ho visto le repliche su Disney Channel. Prima di iniziare i casting per la parte mi sono rivista qualche episodio e poi, quando mi hanno annunciato che avevo ottenuto il lavoro, mi sono rivista tutte le stagioni. Quindi posso davvero dire conoscere bene Kim Possible!

Io guardavo Kim Possible da piccola ed ho sempre pensato che fosse una ragazza molto tosta, ci sono delle qualità di Kim che ami in particolare e che ti piacerebbe e avere?

Kim è un personaggio molto ispirante e ha molte qualità che vorrei poter coltivare anche io. E’ molto positiva ed ottimista e vede sempre il lato positivo nelle cose. E’ molto determinata ed ambizione e se vede che c’è qualcosa che non va fa di tutto per sistemare la situazione.

E’ molto leale con i suoi amici; penso che sia bellissimo il modo in cui lei e Ron si sostengono e supportano a vicenda.

Il rapporto tra Kim e Ron è sempre stato uno importante per la serie animata, come sarà la loro amicizia nel film?

Nel nostro film Kim e Ron sono sempre migliori amici e Ron è sempre l’aiutante esilarante ed imbranato della protagonista. Lei si preoccupa sempre che lui stia bene e lo sostiene, mentre lui è un amico molto dolce.

Il tuo personaggio deve trovare un equilibrio tra la sua vita da liceale e quella da eroina che salva il mondo; tu invece devi trovare un equilibrio tra la tua vita da adolescente e quella di attrice. Come lo trovi?

Può essere molto difficile trovare un equilibro tra la recitazione e fare quello che ami e l’andare a scuola, stare con gli amici e fare tutto ciò che gli adolescenti normali fanno. Ho iniziato a lavorare da poco, quindi lo sto ancora imparando, però penso la chiave sia di rimanere coi piedi per terra e ricordati sempre da dove vieni.

Cosa ti aiuta a rimanere con i piedi per terra?

La mia famiglia ed i miei amici di sempre. Sono le persone più importanti della mia vita e sono sempre al mio fianco quando ho bisogno. Mi piace pensare che anche io faccio lo stesso per loro. Il mio rapporto con loro non è cambiato nonostante io abbia iniziato a fare questo lavoro e ne sono molto grata.

Kim Possible è un’amica molto leale, ma tu che tipo di amica sei e cosa cerchi in un’amica?

Sono fortunata perché ho degli amici splendidi. Penso che nell’amicizia la cosa più importante sia la capacità di ascoltare l’altro; a volte hai bisogno solo che qualcuno ci sia e ascolti i tuoi problemi. Questa è una capacità molto speciale.

E’ importante saper stare accanto alle persone sia nei loro momenti felici, ma soprattutto nei momenti di difficoltà perché tutti affrontano alti e bassi nelle loro vite ed è bello avere un amico che è una presenza costante.

Cosa pensano i tuoi amici della tua carriera di attrice e del fatto che ora sei protagonista di un film di Disney Channel?

La cosa più assurda è che sono un anno e mezzo fa dovevano sopportarmi mentre mi lamentavo del fatto che volessi fare l’attrice ad ogni costo. Loro sono sempre stati dalla mia parte e mi hanno incoraggiato a seguire i miei sogni. Oggi finalmente si è avverato e sono felici per me.

Li chiamo dopo ogni audizione e mi ricordo benissimo quando li ho chiamati per raccontargli che avevo avuto la parte di Kim Possible. La cosa di cui sono davvero grata è che, anche se adesso viaggio tanto per lavoro, il nostro rapporto riprende sempre da dove lo avevamo lasciato ogni volta che ci rivediamo.

View this post on Instagram

A series

A post shared by Sadie Stanley (@sadieastanley) on

View this post on Instagram

Home sweet home

A post shared by Sadie Stanley (@sadieastanley) on

Nel film Kim Possible è un personaggio molto coraggioso, qual è la cosa più coraggiosa che tu hai mai fatto?

Penso di aver avuto molto coraggio nel voler fare seriamente l’attrice. Dal di fuori può sembrare semplice, vai a qualche audizione ed è fatta, ma in realtà non è così. Ci sono molti sacrifici e molto duro lavoro. Io e la mia famiglia abbiamo avuto coraggio nel buttarci in questa avventura.

Mia mamma ha lasciato il lavoro per potermi accompagnare ed è stata una scelta temeraria e spaventosa. Sono molto fiera che abbiamo fatto questo percorso insieme come famiglia e gli sono grata.

Cercare di intraprendere questa carriera significa anche avere a che fare con molti no. Come sei riuscita a non perdere la sicurezza in te stessa nonostante i rifiuti?

Ho ricevuto tantissimi no mentre facevo i casting prima e durante Kim Possible, alcuni per ruoli che mi piacevano molto e che avrei tantissimo voluto interpretare. Non ero, però, la persona giusta. E’ importate ricordarsi che ci sono molti motivi per cui non vieni scelto per una parte e non puoi prenderla sul personale.

Quando arriverà la parte giusta per te, allora verrai scelta e tutto andrà per il verso giusto. Bisogna credere in se stessi e continuare ad andare avanti perché altrimenti te ne pentirai.

Il tuo personaggio è un’eroina, chi consideri il tuo eroe?

Non posso scegliere una persona sola perché tutta la mia famiglia sono i miei eroi. Hanno fatto dei sacrifici enormi per permettermi di vivere il mio sogno e non è una cosa scontata. Spesso era spaventoso ed eravamo sotto pressione perché si trattava di un territorio inesplorato. Loro i miei eroi.

Ecco il trailer del film di Kim Possible:

Articoli Correlati