In mostra a Roma la bigiotteria d’epoca

di admin

Si potranno ammirare fino al 15 maggio i circa seicento pezzi di bigiotteria e ornamenti d’epoca esposti nella mostra “Falsi ma belli. Il gioiello d’imitazione 1900-1940”. L’esposizione si tiene a Roma presso il “Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative, il costume e la moda” nell’ambito degli eventi promossi dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in occasione della XIII Settimana della Cultura. Appartenenti alla collezione della giornalista e scrittrice Nicoletta Pietravalle, i pezzi – spille e bracciali, collane e anelli, orecchini e colletti – ripercorrono la moda italiana dagli anni ’20 fino agli anni ’40 e sono accompagnati ad una serie di abiti della collezione del museo.

“Il bijou – scrive nell’introduzione del catalogo Mariastella Margozzi, direttrice del museo – nasce come un falso autentico, imitazione, non necessariamente copia, del gioiello prezioso. La bigiotteria, bijouterie o cheap jewerly, ebbe quindi molto successo in Europa e negli Stati Uniti perché alleggeriva i costi in raffronto a quelli dei gioielli autentici, e liberava artisti, commercianti, acquirenti dal rischio economico derivante dall’eccentricità dell’oggetto, nel momento del veloce mutamento del gusto”.

“Falsi ma belli”

Sono inclusi nella mostra anche monili eseguiti a imitazione di gioielli veri: orecchini e spille che ricopiano Cartier, broche che rievocano Boucheron… e poi ancora Bulgari, Mellerio dit Meller e René Lalique. Insomma, un autentico paradiso per gli occhi di fashion addicted e aspiranti designer.

L’ingresso è gratuito e la mostra aperta dal martedì alla domenica dalle ore 8,30 fino alle ore 19,30 (ultima entrata alle ore 19). E’ possibile scrivere al museo, situato in via Boncompagni 18 a Roma, all’indirizzo mail [email protected].

Articoli Correlati