I mostruosi eco-toys ingoia rifiuti di Alessandro Acerra

di admin

Ricordate Alessandro Acerra, artista a tutto tondo di cui abbiamo parlato qui, in occasione del nostro viaggio all’interno del mondo dei giovani designer? Ecco, Alessandro continua a lavorare sulle sue eco t-shirt, capi unici cuciti a mano con stoffe riciclate dalle passerelle modaiole milanesi, ma intanto inizia a concretizzare un’altra idea: rendere i personaggi del suo marchio, Hibu, anche tridimensionali! Appena ho visto queste sue nuove originalissime ed ecologiche creature, le ho subito associate alle decine di carte colorate disseminate sul pavimento del salotto il giorno di Natale. Ecco, penso che questi simpatici mostriciattoli andrebbero ghiotti di carta! Sì, perchè questi colorati eco-toys mangiano la spazzatura!

Si tratta in particolare di pezzi unici creati a mano con stoffe riciclate, morbide sedute dal design mostruosamente accattivante che ci aiutano a tenere la casa e contemporaneamente l’ambiente pulito: quelli di Acerra sono i primi eco-toys di cui è consentito personalizzare l’interno, dando così loro anima e personalità! Ognuno di essi è inoltre firmato e numerato come un prezioso oggetto d’arte da collezione e la loro bocca, sempre affamata di spazzatura o rifiuti scelti, è realizzata con un tessuto trasparente che permette di vederne l’interno.

Insomma, gli eco-toys non aspettano altro che essere adottati e nutriti di rifiuti per diventare comode ed insolite sedute o ecologici e colorati oggetti d’arredo perfetti per colorare la tua camera e donarle un tocco in più di originalità, magari proprio come cestino per la carta!

Dove trovarli:
www.hibu.it,                     
[email protected]

Guarda i primi Eco-Toys uno per uno nella photo gallery! 

Articoli Correlati