Addio a Goo Hara: la star del K-pop si è suicidata a soli 28 anni

di Alberto Muraro

Una brutta, bruttissima notizia giunge dalla Corea in questa piovosa giornata di fine novembre. Ci ha purtroppo lasciati Goo Hara, una delle più celebri star del K-pop a livello internazionale. L’artista, come confermato dalla polizia locale, è deceduta nelle scorse ore all’età di 28 anni.

La notizia della morte di Goo Hara è arrivata nella serata di sabato 23 novembre ed è circolata in prima battuta su alcuni media locali. Il corpo senza vita della cantante è stato ritrovato nella sua abitazione di Cheongdam, nel quartiere di Gangnam.

A maggio di quest’anno scorso anno, Goo Cara aveva chiesto scusa ai fan per aver cercato di togliersi la vita. Proprio di recente, fra le altre cose, a togliersi la vita era stata anche la collega Sulli, alla quale Goo Hara era davvero legatissima. In base alle informazioni a nostra disposizione fino a questo punto, sembrerebbe proprio che la cantante abbia deciso di togliersi la vita.

Chi era Goo Hara

goo hara

Proprio di recente, la cantante aveva completato un tour in Giappone nel corso del quale aveva presentato tante nuove canzoni inedite. Fra queste c’era anche Midnight Queen.

Goo aveva fatto il suo debutto nel mondo del K-Pop nel 2015. In quell’anno uscì infatti il suo primo fortunato EP d’esordio Alohara (Can you feel it). Il disco era stato il primo progetto solista di Goo Hara, che in passato era stata uno dei membri del gruppo Kara. Insieme a lei, nella band, c’erano anche le artiste.

A poche ore dalla morte, il nome di Goo è immediatamente schizzato in vetta ai trending topic mondiali. Sono stati tantissimi i fan, compresi quelli dell’Army dei BTS e delle Blackpink, a esprimere tutto il loro cordoglio nei confronti dell’artista. Che la terra ti sia lieve, Goo.