Festival di Venezia 2011: Madonna, “Il Glamour non garantisce la felicità”

di Laura Boni

Potrebbe sorgere spontaneo chiedersi, cosa c’era Madonna con il Festival del Cinema di Venezia? Beh a quanto pare la signora Ciccione ora si cinema anche nell’arte della regia e ha portato al Lido il suo film W.E. fuori concorso. Non possiamo dirvi se il film ci è piaciuto o meno perchè purtroppo non siamo riusciti ad entrare alla proiezione, insieme a centinaia di altri giornalisti furibondi, perchè al Festival i posti in sala sono insufficienti per contenere gli tutti accreditati e vengono lasciati comunque dei posti vuoti in caso qualcuno di coloro che hanno i pass privilegiati arrivino, anche in ritardo. Problemi a parte, Madonna è arrivata a Venezia, dove ha partecipato ad una affollatissima conferenza stampa; la cantante indossava un abito nero bordato di bianco con un vistoso crocifisso appeso al collo, che se non fosse stato per la manica corta sarebbe anche potuto passare per un abito monacale. Tutto però accompagnato da un visto rossetto rosso.

WE:

Il film parla di della storia parallela di due donne, nate in due ambienti e ere diverse, ma che condividono qualcosa, il nome Wallas. Una infatti è la celeberrima Wallas Simpson, moglie del Re Edoardo VIII, il quale rinunciò al trono per sposarla e la newrkese e contemporanea Wally, che porta il nome della famosa americana. La storia di Wallas e Edoardo è forse una delle più controverse della storia inglese ed era stata esplorata già ne Il Discorso del Re e Madonna confessa che è stata molto felice di questo: “Ho ringraziato Tom Hooper perchè ha a perto le porte al mio film. Grazie al loro successo gli spettatori hanno conosciuto la storia dei personaggi”, Per prepararsi a questo film, che ha anche scritto di suo pugno ci sono voluti anni di ricerche e Madonna ci teneva che il pubblico tornasse a vedere Wallas Simpson come un’essere unamo e non solo la donna che ha fatto abdicare l’amato Re, “La verità è soggettiva. Il mio film volevo che avesse un punto di vista e ho scelto che fosse quello di Wally che racconta la storia di Wallas Simpson. Perchè anche se sei circondata da glamour nella tua vita, questo non è garanzia di felicità“.

LOVE:

La tematica certrale del film è ovviamente l’amore, quello travagliato di Wallas e quello sognato di Wally e non si poteva non parlare con Madonna del suoi di amori, in particolare di Shawn Penn e l’ultimo ex marito Guy Ricci, entrambi registi: “Io sono sempre stata attratta dalla creatività, forse è anche per questo che ho sposato Shawn e Guy, comunque entrambi sono meravigliosi registi e mi hanno sempre incoraggiato e sostenuto in questo mio sogno di fare un film” ha detto. La volontà di fare cinema è sempre stata presente, infatti Madonna si considera una storyteller, sia quando scrive canzoni che quando scrive un film. I suoi attori la descrivono come una regista instancabile, preparata, entusiasta e coinvolgente, ma sarà riuscita a trasmettere questa passione anche sullo schermo? Vedremo! Siete curiosi di vedere il film di Madonna?