Dietro Bee Movie a caccia di golosità

di admin

 NELL’ALVEARE del FILM

· Ci sono voluti quattro anni per fare “Bee Movie” ed un milione di ore lavorative per animarlo, e si stima 25 milioni di ore lavorative per produrlo…cinque volte in più rispetto al primo “Shrek.”

· Quante API!  Non è esagerato dire che il team di animazione ha creato oltre un milione di api per “Bee Movie,” nello specifico per la sequenza in cui le api aiutano a far atterrare il jet.  Circa 750.000 trasportano l’aereo, e circa 350.000 api formano un fiore sulla terra.  Nelle cinque riprese in cui sono insieme, più di 1.000.000 di api appaiono sullo schermo.

· Nel costruire i due mondi di “Bee Movie” (New York City / New Hive City), il dipartimento di modellismo creò:  39 locations principali, più di 150 palazzi per New York, 103 differenti acconciature per gli umani e le api, più di 300 piante, fiori e alberi unici

· I personaggi umani in “Bee Movie” non guardano mai direttamente alle api, o risulterebbero strabici.

· Tutte le macchine sullo schermo sono ecologiche, perchè non usano benzina.

API INCREDIBILI

· Per produrre mezzo chilo di miele, una colonia di api deve volare quasi 90.000 km e visitare due milioni di fiori—non male se raccogliessero punti millemiglia.

· La vita di un ape media dura sei settimane…durante il quale, la loro produzione totale di miele equivale ad un dodicesimo di cucchiaio.  Durante la produzione, il cast ed il team di produzione si sentirono un pò in colpa quando veniva utilizzato del miele. 

· Le api muovono le ali circa 200 volte al secondo, che è quello che noi percepiamo come il loro brusio…strano che non siano più magre.

· Ci sono circa 20.000 speci di api al mondo—ben 4.000 solo in Nord America!

· In realtà, ci vorrebbero due miliardi di api per alzare un aereo.  Che decollo.

· L’amore guarisce tutte le ferite, ed il miele ne cura alcune:  uccide i batteri e può chiudere una ferita aperta. 

· Non male come durata—un barattolo di miele fu scoperto in una tomba degli antichi egizi e, quando venne aperto, si rivelò essere buono e mangiabile come un barattolo appena comprato dal supermercato.

· In realtà, solo le femmine di api raccolgono il nettare ed il polline.  Per la storia di “Bee Movie”—e per fornire un grande, duro ed atletico contrasto al medio-piccoletto Barry B. Benson—i produttori decisero di rendere i Pollen Jocks maschi.  Non era certo intenzione offendere le femmine. 

· Oh ape, dov’è il tuo pungiglione?  Non guardare i maschi. Solo le femmine pungono, ma solo se l’alveare o la sua vita è in pericolo.  I maschi delle api, noto anche come i fuchi, non hanno i pungiglioni.

· Parla al piede, perchè l’ape non ti ascolta.  Le api mandano messaggi attraverso gli odori, le vibrazioni, ed anche i balli!  Un trucco delle api—correre a forma di otto mentre muovono il sedere—comunica ad altre api la distanza e la direzione ad una fonte di cibo.

· “Se l’ape scompare dalla faccia della terra, l’uomo avrebbe meno di quattro anni ancora da vivere.”  Anche se questa frase viene attribuita ad Albert Einstein, non è sua.  L’anonimo autore sembra aver fatto la sua prima apparizione pubblica 40 anni dopo la morte del genio nel 1955.

· Secondo la valutazione scientifica dell’ape—peso, dimensione, apertura alare, ecc.—l’insetto non dovrebbe essere in grado di volare.  Meno male che gli scienziati non l’hanno mai detto alle api.

· Guidatore, non temere!  Al contrario di Barry B. Benson, le api non possono realmente passare attraverso l’impianto di condizionamento d’aria di una macchina—è un sistema chiuso all’esterno, ad eccezione dei filtri d’aria.  Ma questo non significa che un ape intelligente non possa entrare dai vostri finestrini…

· Le api protagoniste di “Bee Movie” hanno tutte due occhi; ma in realtà le api hanno cinque occhi (due grandi composti di occhi e tre occhi semplici chiamati Ocelli).  Tutte le api nel film hanno quattro arti—ma in realtà, in quanto insetti, ne hanno sei.  I produttori decisero di antropomorfizzarle (renderle più umane) dando a tutte le api due braccia e due gambe, per garantire una maggiore affinità col pubblico…rimovendo il fattore di repulsione.

· Le api vedono i colori, ma sono attratte nella direzione dei fiori dall’odore, che ricevono attraverso le antenne.

Scarica le Ricette a base di miele firmate Bee Movie !

Articoli Correlati