Contest Lodovica: I sogni si realizzano

di admin

Salve salvino caro diario!
Non ti scrivo da un pò di tempo eh eh, scusami, ma ti prometto che mi farò perdonare, ho tante tante tanteee cose da raccontarti! Sai da quando non ti scrivo? Dal 27 Febbraio. Lo ricordo bene quel giorno sai? Lodovica Comello, si la mia idola, quella ragazza con la voce angelica, la ricordi vero? Comunque Lodo era nella mia città, Napoli. Firmava il suo cd quel giorno e, indovina un pò, non andai al firmacopie, ci provai in tutti i modi, ma non ci riuscii. Piansi tutto il giorno, ripensai a quei tre anni in cui avevo sempre creduto nella frase “I sogni si realizzano” e iniziai a pensare che forse non tutti i sogni si realizzano. Nonostante ciò, con la tristezza e la consapevolezza di non aver abbracciato la ragazza che mi fa sorridere ogni giorno, il giorno dopo andai al suo concerto, il LodoLive, lo spettacolo sul quale avevo tanto fantasticato e per il quale avevo preparato cartelloni mesi prima, nonostante il giorno prima, in quel teatro, provai la felicità, non per modo di dire, la vera felicità, cantai e urlai fino a perdere la voce, piansi, questa volta per la gioia, sapendo di essere stata tanto vicina a lei, e vedendola sorridere facendo ciò che più ama. Quella sera ritornai a casa con il sorriso, avevo dimenticato tutta la tristezza provata il giorno prima. Dopo questo credi sia finita qui? Eh no ahah, io non mi accontento mai, forse perchè è stata proprio Lodo ad insegnarmi a puntare sempre in alto. Sai oggi che giorno è? È il 17 Aprile.Oggi è passata una settimana esatta da quando ho abbracciato…ohhhhh…*rullo di tamburiii*…Lodo! Eh si diario! Poche settimane fa Lodo ci ha detto che sarebbe uscito “Tutto il resto libro”, una specie di diario, ahah come te, scritto da lei nell’ultimo anno a Buenos Aires. Ero felicissima, ma sai cosa mi ha resa veramente felice? Stavo passando un pò di tempo su Twitter, quando ad un certo punto vedo una foto con scritte le date del firmacopie del libro, leggo ‘Marcianise’ e ‘Napoli’. Sarei potuta andare in uno di questi due posti. Quando il grande capo (mia mamma hihi) mi ha detto di si, ho pianto a più non posso e ho urlato così tanto…così tanto…che…tu senza orecchie mi hai sentito diario? Comunque…sono andata al Marcianise, ero in fila, toccava quasi a me, tremavo, tremavo e tremavo. Quando ho abbracciato Lodo, beh diario, tutto il resto davvero non contava. Mi sono sentita protetta, a casa, piangevo, ridevo, provavo emozioni mai provate prima. Non sono riuscita a dirle niente, nonostante tutto quello che avessi da dirle, ma non importa, il mio sogno l’ho realizzato e non potrei essere più felice. È vero caro diario, i sogni si realizzano! Come dice Lodo: todo es posible!
Ora vado, notte diario!

[mr_rating_form]

Articoli Correlati