Affari di cuore: l'innamoramento!

di admin

In genere con il passare degli anni le cotte lasciano spazio all’innamoramento. Mi spiace doverlo dire subito e così brutalmente: essere innamorati e amare non sono sinonimi.
E’ vero però che l’innamoramento è una fase importante, un po’ come la chiave di violino all’inizio dello spartito: potrà rappresentare (oppure no) il punto di partenza di un amore vero e colorerà in un modo tutto particolare la relazione che si instaurerà se dall’altra parte qualcuno a sua volta si innamorerà.

Una significativa differenza dell’innamoramento rispetto alla cotta risiede nella tendenza a desiderare la persona non solo per il suo aspetto fisico, ma per le sue capacità, le sue doti intellettive e spirituali. In quale modo l’attrazione si spiritualizza e si eleva al di sopra di quello che si osserva con gli occhi.
Ecco spiegato perchè potresti esserti innamorata di … un rospo! Ti farà impazzire il suo umorismo, la capacità di tenere insieme un gruppo, il suo essere il primo della classe, ecc.

Nell’innamoramento l’anima si riempie e si appaga di qualcosa che trova nell’altro: l’altro diventa un bene irrinunciabile per me, lo desidero con tutto il mio essere, non posso vivere senza.

Occorre notare che la spinta egoistica è ancora molto alta in questo tipo di amore: è per questo che se il rapporto viene costruito soprattutto sul lato sensoriale e fisico la possibilità di ridurre la persona ad un oggetto di soddisfazione è altissimo. Diventano abbondanti i baci, gli abbracci, ecc, ma scarseggiano le parole, gli scambi di vedute. Non c’è la volontà da parte di entrambi di conoscere sul serio l’altro, di amarlo come Persona, di scoprirne anche i lati negativi, di cercare insieme un bene con la B maiuscola. In definitiva in molti casi è difficile capire se voglio il suo di Bene o il mio, se preferisco amarlo o essere amata.

Non è un caso che molto spesso quando si è innamorati si finisca col proiettare su di lui tutte le doti possibili. In realtà non si ama veramente quella persona, ma la sua versione idealizzata e quando lo scontro con la realtà diventa inevitabile la delusione sembra insanabile.

In tutto questo, si diceva però, l’innamoramento può essere importantissimo per dar il là ad un amore vero: non è detto che sia un passaggio imprescindibile (ora non ci crederai ma potresti anche sposare e amare, e sul serio, tutta una vita una persona di cui non ti sei innamorata!) ed in ogni caso è una fase nella quale i due si devono conoscere e devono via via imparare a depurare il proprio amore.