SKAM Italia 4: I ragazzi musulmani italiani reagiscono alla stagione di Sana

di Laura Boni
skam italia 4

A Maggio 2020 è arrivata su TIMVISION e Netflix l’attesissima SKAM Italia 4 con una stagione dedicata a Sana, una ragazza italiana musulmana di seconda generazione. Grazie alla scelta di avere una stagione interamente dedicata al personaggio interpretato da Beatrice Bruschi e di raccontare in modo così autentico l’esperienza di una adolescente musulmana praticante nel nostro Paese, la serie ha confermato il realismo, l’innovazione ed il coraggio di cui si è sempre contraddistinta. Anzi forse con la quarta stagione ha fatto un passo avanti, raggiungendo mete verso le quali nessuna altra serie tv Made in Italy prima si era mai spinta.

Mi sono chiesta, quanto veramente SKAM Italia 4 rappresenta la vita e le sfide dei veri ragazzi musulmani italiani? Per questo qualche settimana fa ho avuto l’opportunità di fare una bellissima chiacchierata con cinque ragazzi di seconda generazione, Asme, Mariam, Ihsan, Zhinip e Youssef, coetanei o poco più grandi di Sana, durante la quale abbiamo commentato insieme la quarta stagione. Durante l’intervista abbiamo parlato delle loro impressioni sulla serie, di quanto si sono sentiti rappresentati da Sana e dell’autenticità con cui Beatrice Bruschi l’ha interpretata; abbiamo cercato di capire quanto fosse realistica la storia d’amore tra Sana e Malik e delle sfide che ogni giorno affrontano confrontandosi con la società italiana.

Guarda la reazione dei ragazzi musulmani italiani a SKAM Italia 4:

SKAM Italia 4 : I ragazzi musulmani italiani reagiscono alla stagione di Sana

SKAM Italia 4:

Una delle caratteristiche principali di SKAM Italia è sempre stata quella di fare precedere la scrittura da un lungo e approfondito studio del target sul campo. Per questa quarta stagione il regista e sceneggiatore Ludovico Bessegato si è avvalsa della collaborazione di Sumaya Abdel Qader, sociologa, scrittrice con all’attivo già due romanzi pubblicati per Mondadori, madre di tre figli, musulmana praticante, molto attiva nella sua comunità e attivista per i diritti delle donne.

Nella quarta stagione Sana, dopo aver cercato negli anni, un equilibrio tra i suoi valori e quelli delle sue compagne di liceo e della società italiana, della quale si sente orgogliosamente parte, si troverà ad affrontare situazioni che metteranno lentamente in crisi questa armonia. In un processo di crescita che farà emergere alcune distanze tra lei e il suo gruppo di amiche storiche, Sana dovrà trovare un compromesso tra i suoi valori religiosi e i suoi sentimenti per Malik (Mehdi Meskar), un amico del fratello con cui è nata una forte intesa.

Articoli Correlati