Noi i ragazzi dello Zoo di Berlino – Prime Video: Michelangelo Fortuzzi parla di Benno

di Laura Boni
Michelangelo Fortuzzi Noi i ragazzi dello Zoo di Berlino Benno

Quando avevo 16 anni ho letto per la prima volta Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino, il libro verità di Christiane F., un’adolescente berlinese che narra i crudi particolari la rovinosa caduta nella dipendenza da droghe e prostituzione, sua e dei suoi amici. E’ stato uno di quei libri che non ho mai riletto, sarebbe stato troppo doloroso, ma che mi hanno segnano così profondamente da tornare a ripensarci spesso negli anni.

La tragica storia di Christiane, che era già diventata un film 1981, arriva sul piccolo schermo per la prima volta in versione serie tv originale di Amazon Prime Video, disponibile dal 7 Maggio, ed io ho avuto la possibilità di parlarne con Michelangelo Fortuzzi, attore italo-tedesco già noto per il suo ruolo in Druck (SKAM tedesco), che interpreta Benno.

Guarda la serie su su Prime Video!

Con Michelangelo abbiamo parlato del libro e dell’impatto che ha avuto su milioni di adolescenti, soprattutto nella sua Berlino, del rapporto del suo personaggio Benno con Christiane e di come secondo lui cosa questa rivisitazione moderna delle famose memorie può dare ai ragazzi di oggi.

Guarda l’intervista esclusiva di GingerGeneration.it a Michelangelo Fortuzzi di Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino:

Noi i ragazzi dello Zoo di Berlino - Prime Video: Michelangelo Fortuzzi parla di Benno

Trama:

Ambientata alla fine degli anni 70′, Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino segue la storia di sei adolescenti che lottano senza sosta per avverare i loro sogni di felicità e libertà lasciandosi alle spalle genitori, insegnanti e chiunque non li comprenda. Christiane (Jana McKinnon), Stella (Lena Urzendowsky), Babsi (Lea Drinda), Benno (Michelangelo Fortuzzi) Axel (Jeremias Meyer) e Michi (Bruno Alexander) si lanciano nelle notti berlinesi senza limiti o regole per celebrare vita, amore e tentazioni finché non comprendono che questa estasi non solo distruggerà la loro amicizia ma li farà sprofondare in un abisso.

La vero storia di Cristiane F:

Dalla fine degli anni ’70 la scioccante storia vera di una ragazza di Berlino e dei suoi amici ha spesso trovato spazio nei titoli dei giornali tedeschi e di tutto il mondo. Scrivendo le sue memorie, poi adattate in un film di successo nel 1981, “Christiane F.” è diventata famosa a tutto il mondo. Si è avvicinata alle droghe per la prima volta negli anni ’70 intraprendendo un percorso che l’ha portata ad essere dipendente dall’eroina. Con il suo stretto gruppo di amici, anch’essi eroina dipendenti, finisce per trovarsi a vivere per strada e a prostituirsi nell’area della stazione dello Zoo di Berlino.

Christiane F. ha poi incontrato i giornalisti Kai Hermann e Horst Rieck e con grande schiettezza ha raccontato loro la sua storia straziante. Le sue memorie hanno venduto più di 5 milioni di copie nel mondo prima di essere adattate nel film del 1981, Christiane F. – Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, che ha conquistato il titolo di ‘Most Popular Film’ al World Film Festival di Montreal.