Kurt Cobain: quello che dovete sapere se siete troppo giovani per conoscerlo

di Alberto Muraro

Era il 5 aprile del 1994, 22 anni fa esatti, e uno dei più grandi (e tormentati) talenti del grunge mondiale ci abbandonava per sempre: il nome di Kurt Cobain, che oggi avrebbe 49 anni, ci ricorda da sempre quello che è diventato un triste cliché del mondo della musica, quello secondo cui il successo, anche se incredibile, non assicura certo la felicità degli artisti che come noi sono esseri umani fragili e inermi contro la malattia. Quella di Kurt si chiamava depressione, una patologia che lo portò a suicidarsi con un colpo di pistola, lasciando una moglie (Courtney Love), una figlia e un vuoto incolmabile nella musica.

Kurt Cobain appartiene ad una generazione molto lontana da quella attuale, molto più colorata, spensierata e pop: la sua musica e il suo stile grunge, esemplificato alla perfezione dal capolavoro di Nevermind, rappresentaba alla perfezione la delusione e l’inquietudine generale di una gioventù ancora in bilico fra le incertezze post guerra fredda (il disco uscì nel 1991) e un futuro idealmente roseo come quello degli anni ’90 ma allo stesso tempo pieno di insidie. Nel caso in cui non conoscete chi era Kurt Cobain, abbiamo pensato di fare per voi una breve lista di informazioni fondamentali che dovete conoscere, particolarmente se siete appassionati di musica come il sottoscritto.

1. Gli esordi

Kurt Cobain nasce ad Aberdeen nel 1967 e trascorse un infanzia felice, circondato dall’amore dei genitori che già avevano intuito la sua grandissima passione per la musica: fin dall’età di due anni, il piccolo Kurt adorava intonare le sue canzoni preferite, qui sotto trovate una sua registrazione sulle note di Hey Jude dei Beatles.

Kurt Cobain sings "Hey Jude - Beatles" at Age 2.

2.La giovinezza travagliata e la passione artistica

All’età di 7 anni riceve in dono dalla zia una chitarra elettrica un po’ scassata, grazie alla quale però imparò ad appassionarsi al mondo del rock, particolarmente alle canzoni del Led Zeppelin e gli AC/DC che divennero suoi punti di riferimento. Divenuto adolescente la sua passione musicale crebbe di pari passo per quella per le “cattive maniere”: Kurt dimostrava di essere un ragazzo scontroso e attaccabrighe e fin da giovanissimo iniziò ad utilizzare stupefacenti, particolarmente hashish. Negli anni successivi Cobain sviluppò una dipendenza per l’eroina.

3. Il debutto con i Nirvana
Alla fine degli anni 80, Kurt Cobain fondò insieme all’amico Kris Novoselic i Nirvava, quello che sarebbe diventato uno dei gruppi rock più influenti della storia della musica. Il nome della band derivava dalla filosofia buddista, incentrata sulla ricerca della “liberazione dal dolore e dalla sofferenza del mondo esterno”. Il primo disco della band si intitolava Bleach e, curiosamente, non vide la presenza dello storico batterista della band Dave Grohl (attualmente leader dei Foo Fighters) che subendtrò quando il secondo tour negli USA era già iniziato.

4. L’amore con Courtney Love e la consacrazione di Nevermind

Nel 1990 Kurt Cobain conobbe Courtney Love, cantante delle Hole che sarebbe diventata la moglie e madre della sua unica figlia, Frances Bean, nata a pochi mesi dalla sua tragica scomparsa. L’anno successivo, il 1991, fu quello della consacrazione definitiva dei Nirvana con l’uscita dell’iconico disco Nevermind (celeberrima la sua copertina e il singolo portante Smells Like a Teen Spiriti) celebrato da tutte le principali testate musicali come uno dei dischi più belli della storia della musica.

5. La morte e il lascito

Kurt ci lascia per sempre a soli 27 dopo essersi sparato con un fucile: il cantante lascia una lettera commovente dedicata particolarmente alla moglie e alla figlia. Tutto il mondo della musica pianse la scomparsa di un artista dal talento straordinario, per quanto tormentato.

kurt cobain lettera

Conoscevate la drammatica storia di Kurt Cobain?