Francesco Bertoli canta Eri Una Festa ad Amici: audio e testo

di Giovanna Codella
Amici 19 Francesco Bertoli

Durante la puntata andata in onda oggi di Amici 19, Francesco Bertoli canta un nuovo inedito che è intitolato Eri Una festa. Il cantante crede che con questo pezzo potrà convincere tutti i sei insegnanti quando saranno chiamati a valutare la sua  eventuale ammissione al serale.

Francesco propone dunque questo nuovo inedito, dopo Geloso e Buio Pesto che già conosciamo, e il cantante spiega il significato con queste parole: “Lo sento mio più degli altri, parla della mia ex, cerco di mettere da parte quello che vissuto con lei per non stare male”.

Francesco Bertoli ha 23 anni e vive a Milano con il papà, a cui è molto legato. Si definisce riflessivo, anche troppo, e questo lo porta a farsi prendere dall’ansia. È una persona amichevole e non si sente timido, anche se a volte si sente in imbarazzo quando non sa cosa dire. La musica è l’unica cosa che c’è sempre stata nella sua vita. Ha il vezzo di passarsi la mano tra i capelli perché devono essere sempre in ordine come vuole lui.

Audio di Eri Una Festa – Francesco Bertoli (Amici 19)

Testo

Sono passate le nove
ancora non ti ho scritto come stai
mi manca stare dentro gli occhi tuoi
per lasciare fuori i miei
non mi serve niente
a parte avere un posto vicino a te
che risolvevi ogni indecisione
trovavi il bene in tutte le persone

Sai che non so gestire niente di serio
tranne i sogni miei
quelli li tengo stretti al petto
te l’ho promesso e lo sai
e lo sai

Eri una festa
eri la musica nella mia testa
con la gente che balla
eri il messaggio a mezzanotte
per celebrare quella promessa
che abbiamo scritto sui vetri
appannati di quella macchina ferma
noi due abbracciati a formare una corazza

Cosa significa restare a guardare
e poi non fare niente
per poi dire che va tutto bene
in mezzo alla gente
sai che non so gestire niente
di serio tranne i sogni miei
quelli li tengo stretti al petto
te l’ho promesso e lo sai
e lo sai

Eri una festa
eri la musica nella mia testa
con la gente che balla
eri il messaggio a mezzanotte
per celebrare quella promessa
che abbiamo scritto sui vetri
appannati di quella macchina ferma
noi due abbracciati a risolvere una guerra

Mi hai chiesto di farmi da parte ed io l’ho fatto
ora passo il tempo a chiedermi se è stato giusto
dimenticare  tutto come fai dopo uno scontro
non devi ripassare niente
la verità è dentro
mi hai chiesto del tempo come se bastasse
a guarire il dolore aprire le finestre
smettere di guardare ogni foto insieme
la nostalgia è una str*** ci passo le mie sere

Eri una festa
eri la musica nella mia testa
con la gente che balla
eri il messaggio a mezzanotte
per celebrare quella promessa
che abbiamo scritto sui vetri
appannati di quella macchina spenta
noi due abbracciati a formare una corazza

eri stupenda in quella foto del mio compleanno 
con un sorriso di m****
ma è tutto quello che mi bastava
a risolvere una guerra
a risolvere una guerra

Cosa ne pensate di questo inedito portato da Francesco Bertoli ad Amici?

Articoli Correlati