Ticketmaster: prova del vaccino per entrare ai concerti

di Marco Della Corte
Ticketmaster: prova del vaccino per entrare ai concerti

Ticketmaster, colosso della vendita e distribuzione dei biglietti, ha annunciato che saranno presi severi provvedimenti affinché la partecipazione ai concerti in era Covid-19 sia la più sicura possibile. L’azienda ha reso noto che chiederà la prova del vaccino anti Coronavirus al fine di accedere a tali eventi. Il vaccino sembra essere l’unica vera speranza che ci permetterà di uscire da questa crisi pandemica una volta per tutte. Bisogna ad ogni modo placare l’entusiasmo, in quanto un ritorno alla normalità è previsto non prima dell’inverno 2021. Ricordiamo come da poco sia stato annunciato il vaccino Pfizer che, si spera, abbia risultati efficaci nel debellare il coronavirus dalla nostra società. 

Clicca qui per attivare la prova gratis di Amazon Music Unlimited!

 

 

TICKETMASTER: LA STRATEGIA PER GARANTIRE A TUTTI LA SICUREZZA

Tramite il proprio amministratore delegato Michael Rapino, Ticketmaster ha svelato la strategia che intende usare per garantire a tutti l’accesso ai concerti in maniera sicura. Rapino ha dichiarato, per poi ritrattare in parte le sue affermazioni, che Live Nation e Ticketmaster hanno intenzione di permettere l’ingresso a tali aventi solamente a coloro che potranno dimostrare la vaccinazione contro il coronavirus o che forniranno la prova della negatività al tampone effettuato tra 24 e 72 ore dall’evento a cui si ha intenzione di partecipare. 

ticketmaster

 

PROCEDURA DEL TAMPONE PROBLEMATICA 

Tuttavia, la procedura del tampone risulta problematica. Il fan interessato al concerto, una volta effettuato il tampone e, nel caso di negatività, dovrà chiedere al laboratorio una notifica del risultato che bisognerà presentare al centro di raccolta dati di ogni stato che, a sua volta, dovrà inviare la comunicazione a Ticketmaster. Dopo di ciò l’azienda notificherà tramite app il permesso al diretto interessato di partecipazione al concerto. Un iter lungo e macchinoso insomma. Proprio per questo motivo, Ticketmaster ha deciso di fare marcia indietro dicendo, tramite alcune dichiarazioni riportate da Everyeye, che “non ha il potere per imporre regole di sicurezza per l’ammissione ai concerti che si basino su vaccini o protocolli“. Infatti, un simile compito spetta a chi organizza gli eventi, tra cui la stessa Live Nation. 

Per avere aggiornamenti sulla situazione Ticketmaster e Coronavirus continuate a seguirci!

Articoli Correlati