Anastasia: la storia della principessa russa diventa un film tv

di Federica Marcucci

Si tratta di una delle leggende più affascinanti e controverse della prima metà del ‘900, la storia della granduchessa Anastasia Romanova figlia dello zar Nicola II e della sua miracolosa fuga dopo lo sterminio della sua famiglia ha ispirato la fantasia di scrittori e registi. L’esempio più recente è il lungometraggio d’animazione del 1997 diretto da Don Bluth e a sua volta ispirato al film Anastasia del 1956. Stando a quanto riportato da Deadline è stato annunciato un film tv che immagina cosa fosse accaduto se la principessa si fosse salvata e avesse raggiunto Parigi nei gloriosi ruggenti anni ’20. Durante il giorno la ragazza, di fatto una reale senza trono, cercherebbe di comportarsi come una qualsiasi parigina, mentre di notte si trasformerebbe in una spia… per fare cosa? Evitare un’altra guerra mondiale. Ovviamente nulla di tutto ciò è mai accaduto (e ci auguriamo che il risultato non sia troppo forzato), ma l’ambientazione che ricostruisce gli anni ’20 e i costumi saranno di certo degni di nota.

Per decenni voci di una possibile fuga della principessa, dalla Russia fino a Parigi, furono alimentate dal fatto che i resti dello zar e della sua famiglia non erano mai stati ritrovati. Moltissime donne – vere e proprie truffatrici – sostennero per tutta la vita di essere in realtà la granduchessa. La più famosa di queste è senz’altro la polacca Anna Anderson. La possibilità che anche uno della famiglia Romanov fosse riuscito a salvarsi è svanita nel 2007, con il ritrovamento dei due corpi mancanti.

Nonostante tutto la leggenda della principessa russa continua a emozionare a far sognare un lieto fino che purtroppo non c’è mai stato.

Che cosa ne pensate del film sulla granduchessa Anastasia annunciato dalla ABC?

Articoli Correlati