The Weeknd polemizza contro i Grammy 2021: “Sono corrotti!”

di Alberto Muraro

The Weeknd polemica contro i Grammy Awards 2021: che cosa sta accadendo esattamente?

Clicca qui per comprare After Hours!

 

Nelle scorse ore su Ginger Generation vi abbiamo rivelato la lista completa delle nomination ai Grammy Awards 2021, in programma il prossimo gennaio a Los Angeles. Nella lista delle candidature, ce ne siamo resi conto fin da subito, mancava un nome altisonante. Stiamo parlando proprio di The Weeknd (all’anagrafe Abel Tesfaye) che non abbiamo certo paura a definire l’artista dell’anno.

The Weeknd è rimasto in vetta alle classifiche mondiali, Italia compresa, per tutto il 2020. I risultati nelle chart di mezzo mondo l’artista li ha ottenuti con Blinding Lights, il singolo più venduto al mondo del 2020, e in parallelo con After Hours.

the weeknd polemica

Proprio alla luce delle vendite di After Hours, della qualità del disco, e dei recenti riconoscimenti (fra gli altri, il VMA 2020 per Video of the year) erano in molti a dare per scontato le sue candidature. Ma così, purtroppo, non è stato. Abel è stato letteralmente snobbato dall’Academy dei Grammy e non è riuscito a portarsi a casa nemmeno una nomination.

Alla luce di queste nomination così bizzarre (ve ne abbiamo parlato anche in riferimento al caso Justin Bieber) il web è insorto. In pochissime ore il nome di The Weeknd è entrato nei TT mondiali, spinto dai tweet di molti stans di altri artisti come Taylor Swift, Harry Styles o i BTS.

E come l’avrà presa, dunque, il diretto interessato? La risposta è male, molto male.

The Weeknd polemica contro i Grammy 2020: ecco le sue durissime parole

A poche ore dall’annuncio delle nomination, l’artista ha messo mano a Twitter dedicando agli organizzatori un messaggio a dir poco al vetriolo.

I Grammys rimangono un sistema corrotto. Voi dovete a me, ai miei fan e a tutta l’industria maggiore trasparenza.

Il meccanismo a cui fa riferimento all’artista è legato alle modalità con cui le nomination sono scelte. Nessuno infatti conosce il reale processo né conosce l’identità delle persone del comitato che seleziona le candidature. Gli artisti possono, in ogni caso, decidere di proporre (o meno) i loro pezzi e i loro dischi al comitato.

Nel frattempo, TMZ ha lanciato un’indiscrezione bomba. Sembrerebbe infatti che gli organizzatori dei Grammy avessero proposto all’artista un ultimatum. Se quest’ultimo avesse scelto di esibrsi all’Halftime Show del Super Bowl 2021 sarebbe rimasto fuori dai giochi. Come effettivamente, alla fine, è stato!

 

Articoli Correlati