smiling test – 8

di Laura Boni

Un amore così grande, è un film che vuole rilanciare la lirica ad avvicinare i giovani a questo mondo, raccontando  del “grande amore” del protagonista per l’opera, ma anche per la madre e la fidanzata.

Il protagonista è Vladimir (Giuseppe Maggio), giovane russo che vive di pericolosi espedienti per mantenersi e assistere la madre malata, un tempo grande soprano.

Durante una rappresentazione della Bohème, seduta in platea, a donna convince il figlio a recarsi a Verona per cercare il padre, che anni prima li aveva abbandonati.

Per le strade di Verona, Vladimir grazie alle proprie doti canore riesce a conquistare il cuore della giovane Veronica (Francesca Loy) e l’attenzione del manager de Il Volo, in cerca di un esordiente da lanciare nei concerti del trio.

La trama si infittisce fino ad assumere contorni anche drammatici, che la passione per la musica riuscirà tuttavia a redimere.

Un amore così grande, è un film che vuole rilanciare la lirica ad avvicinare i giovani a questo mondo, raccontando  del “grande amore” del protagonista per l’opera, ma anche per la madre e la fidanzata.

Il protagonista è Vladimir (Giuseppe Maggio), giovane russo che vive di pericolosi espedienti per mantenersi e assistere la madre malata, un tempo grande soprano.

Durante una rappresentazione della Bohème, seduta in platea, a donna convince il figlio a recarsi a Verona per cercare il padre, che anni prima li aveva abbandonati.

Per le strade di Verona, Vladimir grazie alle proprie doti canore riesce a conquistare il cuore della giovane Veronica (Francesca Loy) e l’attenzione del manager de Il Volo, in cerca di un esordiente da lanciare nei concerti del trio.

La trama si infittisce fino ad assumere contorni anche drammatici, che la passione per la musica riuscirà tuttavia a redimere.

Un amore così grande, è un film che vuole rilanciare la lirica ad avvicinare i giovani a questo mondo, raccontando  del “grande amore” del protagonista per l’opera, ma anche per la madre e la fidanzata.

Il protagonista è Vladimir (Giuseppe Maggio), giovane russo che vive di pericolosi espedienti per mantenersi e assistere la madre malata, un tempo grande soprano.

Durante una rappresentazione della Bohème, seduta in platea, a donna convince il figlio a recarsi a Verona per cercare il padre, che anni prima li aveva abbandonati.

Per le strade di Verona, Vladimir grazie alle proprie doti canore riesce a conquistare il cuore della giovane Veronica (Francesca Loy) e l’attenzione del manager de Il Volo, in cerca di un esordiente da lanciare nei concerti del trio.

La trama si infittisce fino ad assumere contorni anche drammatici, che la passione per la musica riuscirà tuttavia a redimere.

Un amore così grande, è un film che vuole rilanciare la lirica ad avvicinare i giovani a questo mondo, raccontando  del “grande amore” del protagonista per l’opera, ma anche per la madre e la fidanzata.

Il protagonista è Vladimir (Giuseppe Maggio), giovane russo che vive di pericolosi espedienti per mantenersi e assistere la madre malata, un tempo grande soprano.

Durante una rappresentazione della Bohème, seduta in platea, a donna convince il figlio a recarsi a Verona per cercare il padre, che anni prima li aveva abbandonati.

Per le strade di Verona, Vladimir grazie alle proprie doti canore riesce a conquistare il cuore della giovane Veronica (Francesca Loy) e l’attenzione del manager de Il Volo, in cerca di un esordiente da lanciare nei concerti del trio.

La trama si infittisce fino ad assumere contorni anche drammatici, che la passione per la musica riuscirà tuttavia a redimere.