Il Collegio: i ragazzi vengono pagati? Nicole Rossi risponde

di Giovanna Codella
Il Collegio

Il Collegio 5 è appena iniziato e quest’anno più che mai il docu-reality si sta rivelando capace di catalizzare l’attenzione dei giovanissimi e non solo. Insieme all’apprezzamento di questa vivace trasmissione televisiva, però, è anche normale che subentrino dei dubbi sull’autenticità della narrazione.

Clicca qui per comprare il libro de Il Collegio 1992!

Non tutti i telespettatori affezionati al mondo del Collegio, che vive anche e soprattutto sui social, sono infatti convinti della spontaneità dei suoi protagonisti. Alcuni sono persino certi che per gli alunni percepiscano un tornaconto economico.

Abbonati subito a Disney Plus! Clicca qui!

il collegio

Il Collegio: gli alunni ricevono uno stipendio?

A rispondere ci ha pensato Nicole Rossi che come sappiamo ha partecipato alla terza edizione del programma di Rai 2.

Ma basta, non vi stancate? Per Il Collegio non siamo stati pagati. Non avrei motivo di mentirvi, perché nessun contratto mi vincola e perché il lavorare in televisione è un lavoro. Però, nel caso de Il Collegio, essendo un docu-reality, non vogliono che tu vada lì per qualche interesse economico, quindi mettono a tuo servizio solo un rimborso spese che consiste in 50 euro a settimana. Non è recitato, non ho interesse nel dirvi delle bugie. Mi dà fastidio e ne parlo ancora perché è stata un’esperienza fighissima e odio che qualcuno provi in continuazione a sminuirla o banalizzarla. Se vedete che ci sono dei cretini, è perché sono loro cretini, non perché recitano un copione. Se mi seguiste su Instagram, capireste che sono identica, se non un po’ più matura, rispetto a quando sono stata nel Collegio. Al di fuori de Il Collegio, la televisione è comunque un lavoro, fatevene una ragione.

@iam.rouge

Rispondi a @giannirodari4 la popolarità è effimera e dopo un mese se non sei interessante sparisce

♬ suono originale – Nicole Rossi

Dopo il docu-reality, Nicole Rossi non ha nascosto di voler lavorare in televisione, quindi per lei la partecipazione a varie trasmissioni televisive ha il valore di un’esperienza lavorativa a tutti gli effetti. Diversamente da quella de Il Collegio, come lei sottolinea, in cui non ci sarebbe stato nessun compenso economico ma solo l’enorme vantaggio di tanta visibilità.

Articoli Correlati