Benji e Fede: è uscita Traccia numero 3 in duetto con Max Pezzali! (audio e testo)

di Laura Valli

Oggi è uscito il nuovo album di Benji e Fede, O+ (zero positivo) “Questa volta abbiamo partecipato al processo creativo fin dal primo giorno”… “e abbiamo valorizzato di più la voce di Fede. La nostra ambizione è crescere con il pubblico”.

Traccia numero 3 è un brano generazionale in cui Benji e Fede duettano con Max Pezzali, in modo molto entusiastico lo aveva comunicato con un video, che lo stesso ex 883 ha pubblicato su youtube.

Max Pezzali nel nuovo album di Benji & Fede (0+): Traccia n.3

Curiosamente, una delle canzoni dell’album s’intitola … “Traccia numero 3, che è nata dall’idea che per qualche motivo la traccia migliore negli album è sempre la terza”, hanno detto Benji e Fede.

Traccia numero 3 in realtà è una canzone stranamente nostalgica per ragazzi che hanno solo 22 e 23 anni, ed è stata realizzata grazie alla collaborazione con Max Pezzali, e la sua vocalità peculiare.

Il brano “È nato un giorno, durante un viaggio in auto”, spiega Benji. “L’idea era parlare del nostro passato e anche quello della generazione di Max”.

E Fede agginge: “La nostalgia è quella di casa, per la famiglia, per quand’eravamo più piccoli. Sai, siamo in giro da un anno… Il bello di questa canzone è che mischia le nostre due vite, le nostre due prospettive per fare un racconto unico”.

È un tema toccato anche in Adrenalina, che “parla di come la nostra vita è cambiata da quando abbiamo avuto successo. Max Pezzali è uno dei nostri riferimenti, uno che ha avuto successo, ma è rimasto umile”.

Di seguito potete ascoltare l’audio di Traccia numero 3, e leggere il meraviglioso testo scritto a sei mani da Benji e Fede e Max Pezzali.

Traccia numero 3 -- Benji e Fede feat Max Pezzali

94 nato piangendo
la vecchia maglia di mio fratello
ricorda l’odore di casa
e il mio sorriso la sera quando mamma tornava
E più ci penso, e più mi manca
quando correvo, tra le sue braccia
mi fingevo pirata astronauta
mentre cantavo canzoni degli 883
credevo che l’ultima traccia dei dischi fosse per me la meno bella
Adesso ascolto solo quella.
Ma in fondo è così, è sempre così.
Non sempre c’è un senso, ti giri è diverso, rimani te stesso.
È sempre così, quando tutto perfetto ti senti diverso ma sempre lo stesso, ragazzo di anni fa.

Bella Max !

33 e un terzo, giri al minuto.
Quante puntine ho consumato.
Cercare una soluzione ai miei problemi e ai miei dubbi dentro una canzone.
Per ogni disco, un nuovo viaggio
che mi fondeva, un po’ di coraggio.
E poi capivo di non esser solo, ed solo un ragazzo della mia età
Per qualche strano motivo credevo che
l’ultima traccia dei dischi fosse per me la meno bella
Adesso ascolto solo quella.
Ma in fondo è così, è sempre così.
Non sempre c’è un senso, ti giri è diverso, rimani te stesso.
È sempre così, quando tutto perfetto ti senti diverso ma sempre lo stesso, ragazzo di anni fa.

Per qualche strano motivo io penso che, l’ultima traccia del disco ancora non c’è
Se incontrerò una stella, le scriverò la canzone più bella

Ma in fondo è così, è sempre così.
Non sempre c’è un senso, ti giri è diverso, rimani te stesso.
È sempre così, quando ti senti perfetto sei solo lo stesso, ragazzo di anni fa.

Articoli Correlati