The Wilds – recensione (no spoiler) dell’intrigante serie Amazon

di Elisa Baroni
the wilds

Da oggi è disponibile nel catalogo Amazon Prime Video la nuova serie young adult The Wilds (guarda il trailer qui). Leggendo la sinossi e le anticipazioni in molti avevamo pensato a un mix di Lost e Pretty Little Liars e per certi versi ricorda un po’ entrambe pur mantenendosi originale. Ecco una breve recensione (no spoiler)!

Clicca qui per attivare la prova gratis di Amazon Prime Video e guardare la serie!

 

The Wilds cattura fin da subito l’attenzione dello spettatore soprattutto per i personaggi per cui è facile provare empatia. Infatti, ogni ragazza arrivata sull’isola ha una storia particolare e spesso difficile nel suo passato. Gli episodi di circa 50 minuti ciascuno toccano temi variegati e problematici dando a ognuno il giusto spazio e trattandoli anche in maniera cruda. 

Troviamo difficile situazioni familiari, tentativi di suicidio, delusioni d’amore e drammi sportivi. Non mancano poi le tematiche legati al mondo LGBTQ e nemmeno la religione e i suoi estremismi. Le protagoniste sono ragazze di diversa estrazione sociale che devono trovare il modo di sopravvivere, fare squadra e superare egoismi per il bene comune. Ognuna nasconde dei segreti più o meno grandi e scoprirli è intrigante per costruire le varie psicologie. 

the wilds

 

La colonna sonora è buona e non manca la componente thriller. La narrazione di The Wilds scorre attraverso flashback e rimandi al presente che tengono alta l’attenzione. Lo spettatore poi intuisce da subito qualcosa di strano riguardo all’isola (un po’ come in Lost). Le ragazze infatti non sono lì per puro caso. Una frase che colpisce fin dai primi minuti è: Tutto questo può sembrare un dramma. Tuttavia, essere una teenager in America è il vero dramma. 

E voi, darete una possibilità alla serie The Wilds?

Articoli Correlati