The Wilds – Amazon Prime Video: Intervista al cast della serie

di Laura Boni
the wilds amazon prime video

Immagina un mix tra Il Signore delle Mosche, Maze Runner e Lost, dallo in mano ad otto incredibili attrici protagoniste ed otterrai The Wilds di Amazon Prime Video, uno dei migliori teen drama del 2020 (leggi qui la nostra recensione).

La serie segue un gruppo di ragazze adolescenti di varia estrazione sociale, che lottano per la sopravvivenza dopo che un incidente aereo le costringe a vivere su un’isola deserta. Le naufraghe si ritroveranno a confrontarsi e a stringere forti legami che le porteranno a conoscersi, a scoprire segreti che nascondono e i traumi a cui sono tutte sopravvissute. Come in ogni storia distopica che si rispetti, però, le ragazze non sono finite su quell’isola per caso.

Inizia la tua prova gratis di Amazon Prime Video!

Noi di GingerGeneration.it abbiamo avuto la possibilità di intervistare la maggior parte delle protagoniste di The Wilds, ovvero, Mia Healey (Shelby), Sophia Ali (Fatin), Shannon Berry (Dot), Erana James (Toni), Jenna Clause (Martha), Sarah Pidgeon (Leah) e Reign Edwards (Rachel).

Ecco la nostra intervista al cast di The Wilds di Prime Video:

Cosa avete imparato dai vostri personaggi e cosa vi ha affascinato di più?

Shannon Berry: Vorrei avere la sicurezza in se stessa di Dot. Vorrei poter entrare in qualsiasi stanza e non preoccuparmi di cosa la gente pensa di me e poter essere la me stessa imbranata e buffa. La ammiro tantissimo per questo ed è stato incredibile poter interpretare una persona che è così libera, l’ho adorata.

Sophia Ali: Dot è una vera eroina, non c’è nulla di negativo in lei.

Mia Healey: Io e Shelby siamo molto diverse; ci sono molte cose che lei fa che non sono per nulla allineate con i miei valori. Per interpretarla ho dovuto cercare di entrare in empatia con lei per cercare di comprendere cosa la portava ad agire in un determinato modo e questo è quello che ho imparato da questa esperienza: cercare di empatizzare con qualcuno che la vede in modo completamente diverso dal tuo. Ho imparato tanto da questo punto di vista.

Reign Edwards: Da Rachel ho imparato che è importante chiedere aiuto quando se ne ha bisogno senza vergogna. Adoro la sua profondità; all’apparenza sembra in un modo e non è molto piacevole, ma se si va a fondo si scopre il suo cuore e la sua forza interiore. Sicuramente durante la serie scopre qual è la vera definizione di forza.

Sarah Pidgeon: Leah, come molti degli altri personaggi, subisce una grande trasformazione da quando arriva sull’isola a poi quando la lascia. Nello specifico la vediamo tirare fuori diverse sfumature della sua personalità: aggressiva, combattiva, riservata, sospettosa, premurosa, con il cuore spezzato. Da lei ho imparato a non aver paura di non reagire e comportarsi nel modo che sembrerebbe più idoneo; lei è molto coraggiosa in questo e penso di aver imparato da lei a lasciarmi sorprendere da me stessa.

Erana James: Di Toni mi ha affascinato la sua enorme capacità di amare, ma allo stesso tempo di autodistruggersi. E’ stato bello vederla trovare un equilibrio.

Jenna Clause: Di Martha ho adorato la sua capacità di essere così autentica e onesta con se stessa, nonostante non rispecchi i canoni della società; non ha paura di mostrarsi completamente agli altri in un mondo che può essere così giudicante. Non ha paura di essere se stessa.

Qual è stata cosa più difficile nel girare un tipo di serie come The Wilds?

Shannon: Sicuramente l’avere a che fare con la natura perché siamo davvero state su quella spiaggia per sei mesi: le scottature per il sole erano vere, così come i lividi. Ho continuato a trovare sabbia nei vestiti per mesi. Allo stesso tempo penso però che l’ambiente circostante abbia dato più realismo alle nostre interpretazioni.

Mia: Per me è stato interpretare un personaggio pieno di segreti e di ansie; era molto stancante avere continuamente questa tensione nella mia interpretazione. E’ stato liberatorio girare l’episodio in cui scopriamo il suo passato, ma allo stesso tempo la sfida più grande per me è stata lasciare andare e non portarmi a casa tutte le tensioni interiori, le crisi e le montagne russe di emozioni di Shelby.

Questa sfida, però, è stata anche una delle cose più elettrizzanti del lavorare in The Wilds per me.

The Wilds è una serie con 8 protagoniste femminili forti e tutte diverse tra loro, il che non è molto comune. Perché per voi è stato importante far parte di questo progetto e perché che tipo di messaggio possa mandare alle ragazze che la guarderanno?

Erana: E’ estremamente importante e io mi sento ancora più privilegiata ad aver interpretato Toni. Spero che il pubblico possa identificarsi con alcune delle varie sfaccettature dei personaggi; basta pensare al fatto che fisicamente siamo tutte così diverse tra noi e spero che le persone possano ritrovare qualcuno in cui che lo rappresenti.

Sarah: E’ una serie con 8 donne protagoniste, creata da una donna Sarah Streicher e scritta e prodotta in gran parte da donne: è una cosa fuori dal comune e radicale. Il potere delle show è dato da questi elementi e spero che possa emergere che uno show di successo possa avere protagoniste delle donne, essere creato da donne e comunque avere tematiche universali e parlare ad un pubblico vasto.

E’ qualcosa che dobbiamo celebrare e spero che The Wilds possa diventare un esempio per altre serie negli anni a venire.

The Wilds è composta da 10 episodi disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video da venerdì 11 dicembre. La serie è già stata confermata per una seconda stagione.

 

Articoli Correlati