GingerGeneration.it

Sour di Olivia Rodrigo: la recensione di Ginger Generation

scritto da Alberto Muraro

Olivia Rodrigo è senza ombra di dubbio la Taylor Swift della generazione Z. L’artista che si è fatta conoscere con HSMTMTS ci aveva lasciati senza parole, in questo senso, a gennaio con la pubblicazione di Drivers Licence. Un singolo clamoroso, di estrema intensità, che ha preparato il terreno per Sour, il suo primo vero disco.

Come suona Sour? Com’è questo debutto di Olivia? Scopritelo insieme alla redazione di Ginger Generation!

La recensione di Sour di Olivia Rodrigo

A livello prettamente musicale, preso nel complesso, Sour è un ottimo disco pop, di altissima qualità. Non c’è un suono fuori posto, una produzione venuta male. Olivia ha fatto un lavoro eccelso, sia vocale sia dal punto di vista di costruzione di un progetto così complesso.

olivia rodrigo

L’artista con questo disco ha voluto raccontare il post di una storia d’amore finita. Sour significa amaro proprio per questo ed è un titolo che racchiude in sé tutto il significato dell’album.

Clicca qui per comprare il disco!

Per chi abbia perso la testa Olivia non ci è dato sapere (anche se molti fan sono convinti si tratti di Joshua Bassett). Quello che sappiamo è che ora il suo lui sta con un’altra e, per quanto lei voglia il suo bene, non riesce a non starci malissimo.

La controparte femminile che ha preso il suo posto, come racconta Olivia, non potrà mai essere al suo livello. Un bel caratterino quello di Olivia, che con la sua voce da fata tira fuori delle lyrics super shady.

Clicca qui per abbonarti a Disney Plus per guardare High School Musical The Musical The Series!

 

Questo è il caso di Good 4 u, il terzo singolo, un pezzo incredibile dal sapore anni ’90.  Ma di versi taglienti ne troviamo a bizzeffe anche in Traitor, dove Olivia racconta apertamente delle corna ricevute.

Oltre a Drivers Licence il pezzo migliore del disco è però forse Brutal, dove l’artista racconta di quanto possa essere difficile il mondo là fuori per una diciassettenne. Sono tutti pezzi estremamente relatable per i giovanissimi e possono diventare le caption perfette per Instagram Stories con le quali lanciare frecciatine ai nostri ex. Perché l’arco ce l’abbiamo sempre in mano noi!

Peccato solo che Olivia non ci abbia raccontato cosa sia successo prima del break-up. Ma aspettiamo il prossimo disco per saperne qualcosa in più!