Skam Italia 4: recensione del finale della serie

di Paola Pirotti
Skam Italia 4

Con l’ultimo episodio della quarta stagione di Skam Italia, siamo arrivati alla conclusione di un ciclo cominciato ormai nel 2018 con un enorme successo alle spalle che non ha mai smesso di popolare il web.

(Qui la recensione del primo episodio di Skam Italia 4)

Il capitolo 10 segna non solo la fine della storia di Sana Allagui (Beatrice Bruschi) protagonista di questa stagione, ma anche quella di tutti i suoi personaggi. Si tratta infatti di un episodio speciale, dove al centro della storia ci sono vecchi protagonisti – come Eva e Giovanni, della prima stagione, o Martino e Niccolò della seconda, ma anche personaggi secondari che abbiamo imparato ad amare con poco. Un finale che ha qualcosa di amaro, di chiuso, ma che tiene vivo lo spirito della serie: i giovani, insieme, possono sfondare il soffitto.

Skam Italia

Si dice che oggi i giovani per trovare se stessi abbiano bisogno di scagliarsi contro qualcuno o qualcosa. Mai riflessione fu più vera per i nostri protagonisti di Skam Italia. Sana ne è l’emblema: per trovare se stessa, ha provato a scagliarsi contro qualcuno o qualcosa. E poi, finalmente, ha ritrovato il suo equilibrio.

Questa stagione di Skam Italia non è solo il racconto di una generazione, di una ricerca di onestà e delicatezza. È anche il racconto di una cultura, del nuovo modo di vivere le relazioni – a volte angosciante, a volte entusiasmante. C’è la fede raccontata, come raramente succede oggi, senza alcuna rabbia, come un valore positivo, che accresce lo spirito e l’identità di una persona.

E anche se è una giornata di merda, anche se ho litigato con venti persone… in quel momento lì riesco a ricordarmi che cos’è che conta veramente – Sana

C’è la fine di un’epoca, quella del liceo, che fa paura un po’ a tutti, ma che porta con sé ogni momento. I litigi, le paure, i problemi, le passioni.

Probabilmente ci perderemo piano piano, senza accorgercene. Saremo convinti di rimanere in contatto solo perché guarderemo le nostre storie e ogni tanto faremo delle pizzate per cui alla fine – e date le persone – qualcuno piscerà all’ultimo secondo.

Però proviamo a farlo succedere, a non sprecare tutto quello che abbiamo fatto. Tutti i pianti, i litigi, gli scherzi. Tutti i casini che abbiamo fatto insieme. Proviamoci, cazzo. – Eva

Ludovico Bessegato (showrunner della serie), possiamo dirlo, compie un piccolo miracolo: racconta quello che è, senza fronzoli, lasciando che la ricchezza dell’adolescenza parli per sé. Personaggi vivi, che hanno qualcosa da dire anche quando restano in silenzio. Anche quando si scambiano sguardi incerti.

 

Clicca qui per attivare l’offerta di Tim Super Fibra!

skam

La quarta stagione di Skam Italia è disponibile su TIMVISION e Netflix dal 15 maggio.

E voi, cosa ne pensate dell’ultimo episodio di Skam Italia?

Articoli Correlati