Oggi cambio: le lenti a contatto

di admin

Quante volte capita di voler cambiare, di guardarsi allo specchio e di non piacersi?
Spesso la causa della nostra insoddisfazione sono proprio gli occhiali da vista che ci coprono il viso e non permettono agli altri di ammirare la bellezza dei nostri occhi. Senza contare che gli occhiali fanno sentire molte di noi insicure e a disagio quando siamo in presenza di altre persone. Quando siamo in questa situazione è il momento di provare le lenti a contatto.

Tutti ne abbiamo sentito parlare, ma quanto ne sappiamo?
Le lenti a contatto sono sempre più richieste e usate, in quanto sono molto più pratiche degli occhiali, soprattutto per chi fa sport.
Per le loro caratteristiche di praticità e comfort, le lenti a contatto sono ottime compagne di viaggio e consentono di godersi ogni momento della vacanza in piena libertà.

In commercio se ne trovano diverse, ognuna con caratteristiche e/o indicazioni particolari e spesso fare la scelta giusta diventa difficile. Può essere utile fare un po’ di chiarezza su questo mondo. 

Lenti Rigide
Sono costituite da un materiale non flessibile. A causa di questa loro struttura l’ossigeno non può raggiungere la cornea e l’unico scambio con l’esterno è possibile solo per mezzo dei continui movimenti che la lente effettua sulla superficie corneale (dovuti al fatto che, essendo rigida, la lente non si adatta perfettamente alla cornea).
Per quanto siano le più igieniche, sono sempre meno utilizzate in quanto sono difficili da sopportare, soprattutto inizialmente. La scelta delle lenti rigide, quindi, avviene solo in casi eccezionali.

Lenti Semirigide
Le lenti a contatto semirigide sono leggermente più flessibili rispetto a quelle rigide e per questo permettono una migliore diffusione dell’ossigeno. Sono abbastanza difficili da tollerate e devono essere usate inizialmente in maniera graduale, affinchè l’occhio possa abituarsi. Dal punto di vista igienico, sono migliori delle morbide, perché non assorbono le sostanze estranee che si depositano sopra di esse.
Sono consigliate se si soffre di scarsa lacrimazione dell’occhio e nei casi in cui la curvatura della cornea non sia regolare (come nell’astigmatismo elevato).

Lenti Morbide
Le lenti a contatto morbide sono anche chiamate "idrofile" perché composte in gran parte da acqua e sono quelle più confortevoli perché si adattano meglio alle caratteristiche dell’occhio. Garantiscono la corretta ossigenazione e la giusta idratazione, ma possono essere causa di fenomeni di intolleranza. Per questo motivo, è fondamentale un’adeguata manutenzione e il loro ricambio frequente.

Le lenti morbide sono quelle più usate e si dividono per durata: lenti a contatto giornaliere, settimanale, quindicinale, e mensile.

Come si usano
Basta aprire la confezione, applicare le lenti e godere di una vista perfetta per tutto il giorno. A fine giornata non resta che toglierle e se si tratta di lenti giornaliere buttarle; negli altri casi, dopo la pulizia, bisogna riporle nel portalenti, immerse in un liquido apposito.

In zone ventose o in occasione di viaggi aerei ci si trova ad avere a che fare con un ambiente secco e con un basso tasso di umidità, che potrebbe dare fastidio ai portatori di lenti: basterà utilizzare in questi casi “lacrime artificiali” o prodotti umettanti che si trovano in commercio in diverse confezioni e tipologie.

Per una serata speciale..
Esistono anche lenti a contatto colorate, che permettono di cambiare il colore dei propri occhi. Puoi iniziare la giornata con un colore e terminarla con un altro più adatto ad una cena o una festa. Permettono di cambiare completamente il colore oppure di rafforzare quello naturale.

Se invece volete stupire, dare un tocco di originalità e particolarità al vostro sguardo potete usare le lenti ad “effetti speciali”.
Queste lenti offrono una varietà di effetti: occhi di gatto, un incendio, un modello a sole raggiante, rosso caldo,  lenti a spirale e anche con il simbolo dello smile (un modo per comunicare al mondo la propria felicità!). Si trovano graduate e non e sono perfette anche per Halloween, per le rappresentazioni cinematografiche e per gli spettacoli in generale.

L’importante è utilizzarle sempre che con le dovute precauzioni e, sprattutto, non prenderle troppo sul serio: se i nostri occhi hanno un certo colore, nessun altro starà bene con la nostra pelle e con i nostri capelli come quello naturale.

Articoli Correlati