FaceApp: ecco come funziona (e tutti i VIP che l’hanno usata!)

di Alberto Muraro

Impossibile non averne sentito parlare: FaceApp è l’applicazione del momento! Avrete di certo visto, nelle ultime ore, almeno uno dei vostri contatti su Facebook, Twitter o Instagram trasformarsi nella versione più anziana di sé. Nessuna magia (come c’era da aspettarsi!) ma il semplice tocco di un software molto sofisticato che sta facendo impazzire milioni di utenti.

Ma come funziona questo divertente FaceApp?

faceapp

 

Semplicissimo. L’applicazione è disponibile in forma gratuita sia dall’App Store di iOS sua sul Google Play Store per Android, anche se per ottenere i filtri migliori è necessario acquistare la versione premium.

La versione gratis di FaceApp vi permette dunque di avere accesso ad una selezione di filtri, fra cui appunto quello che sta impazzando sul web. Vi basterà un tocco sul filtro Age e vi trasformerete in voi stessi fra almeno una 40a di anni. Sul vostro viso appariranno profonde rughe, le palpebre si abbasseranno e i capelli diventeranno bianchi. Il risultato dell’app è a dir poco impressionante: dovete provare per credere!

Vi ricordiamo inoltre che fra i filtri disponibili gratis sull’app c’è anche quello che in un battibaleno vi farà diventare più giovani!

I vip provano FaceApp

Come spesso accade in queste occasioni, sono stati in molti i VIP ad aver utilizzato l’applicazione per farsi quattro risate. Fra gli altri troviamo i “Ferragnez” Fedez e Chiara Ferragni, Nek, Laura Pausini e Ultimo. Qui sotto trovate alcuni dei loro tentativi!

View this post on Instagram

Ah

A post shared by Ultimo (@ultimopeterpan) on

View this post on Instagram

La musica mantiene giovani! • #faceapp #young

A post shared by Nek Filippo Neviani (@nekfilipponeviani) on

Ovviamente, l’applicazione si è immediatamente trasformata anche nell’ennesima occasione per dare vita a geniali meme. Taffo, il noto brand di agenzie funebri, ha sfruttato la moda per farsi nuovamente promozione nel modo più divertente e dissacrante possibile. Altri invece si sono semplicemente lamentati per l’eccesso di immagini identiche pubblicate dai loro contatti, dimostrando un neanche troppo malcelato certo astio nei confronti dell’ennesimo trend social in corso.

 

Avete già provato anche voi ad utilizzare FaceApp?