Coronavirus e maturità 2020: esame orale confermato, ma di persona

di Claudia Lisa Moeller

Il Premier Conte ha parlato stasera, 26 aprile. Ha ripetuto tra le varie cose che la scuola rimarrà chiusa fino a settembre. Non si apriranno i cancelli della scuola materna, elementare, media e degli istituti superiori. Gli studenti italiani non ritorneranno dietro al loro banco prima di settembre. E che cosa ne sarà dunque degli Esami di Maturità 2020?

E-Campus: clicca qui per ricevere info gratuite sull’università a distanza!

Conte ribadisce che l’esame di maturità ci sarà e sarà ridotto. Non ci saranno le prove scritte, ma solo quella orale. A differenza, però, dei rumors che volevano la maturità via computer o tablet, la maturità sarà un colloquio faccia a faccia tra candidato e commissione. A breve anche il Ministro Azzolina si pronuncerà sul tema maturità e spiegherà più nel dettaglio come sarà la nuova maturità. Per ora pare certo che la commissione sarà interna e ci sarà solo il presidente di commissione dall’esterno. Eppure per maggiori dettagli su questa maturità 2020, dopo tanta incertezza, saranno solo comunicati dal Ministro Azzolina nei prossimi giorni.

Clicca qui per ricevere info gratuite su Grandi Scuole!

Il Premier Conte ha detto testuali parole:

Abbiamo fatto una scelta e si farà di tutto per realizzarla, cioè consentire l’esame di Stato a tutti gli studenti interessati in conferenza personale. In presenza. In tutta sicurezza.

Per il momento sembra scampato il pericolo di una maturità 2020 via chat con la connessione ballerina. Magari con qualche black out durante il colloquio finale.

L’Esame di Stato ci sarà, ma sarà ridotto. Non per questo più semplice. Bisogna ancora aspettare come verrà conteggiato l’orale. Anche quali saranno le norme “di sicurezza” che verranno adottate per gli studenti e la commissione. Ci sono ancora tanti dettagli da chiarire e tutti i maturandi stanno attendendo con impazienza di sapere come sarà la loro maturità 2020.

Non una parola sugli esami degli studenti universitari che ancora si chiedono come sosterranno i loro esami.

Articoli Correlati