Amnesty International e il “Diritto” d’aborto

di admin

Oltre 1300 persone hanno sottoscritto al Meeting di Rimini l’appello ad Amnesty International perché ripensi alla sua decisione di inserire l’aborto tra i diritti umani da perseguire. E’ ancora possibile dare il proprio assenso: basta inviare una mail di adesione a [email protected]

Nell’appello è scritto, tra l’altro che “Il diritto alla vita è, infatti, il fondamento di ogni altro diritto e attualmente gli attentati contro la vita umana nella fase più giovane dell’esistenza hanno raggiunto un’estensione enorme sviluppandosi in forme nuove. Ma, purtroppo, non si è ancora udita la voce di Amnesty a difesa delle vittime più deboli, povere, numerose.(…) Da una organizzazione come Amnesty ci saremmo attesi una solenne proclamazione del diritto alla vita fin dal concepimento. (…) Chiediamo perciò un ripensamento da parte degli organi centrali di Amnesty International. Esso favorirebbe un rinnovato impegni di collaborazione con Amnesty di quanti, cristiani o no, riconoscono che il principio di eguaglianza riguarda tutti gli uomini e non solo i già nati”.

Articoli Correlati