Katy Perry sostiene la Giornata Internazionale delle bambine con l’Unicef #DayOfTheGirl

di Laura Boni

Venerdì 11 ottobre sarà la Giornata Internazionale delle bambine, #dayofthegirl, istituita dalla Nazioni Unite per sottolineare le sfide che le ragazze devono affrontare, per promuovere l’empowerment delle donne e delle bambine e la realizzazione dei loro diritti umani. In occasione di questo importante evento, Katy Perry insieme a Unifef, di cui è ambasciatrice, ha creato il video “Hear Katy Perry Roar for International Day of the Girl Child in cui si vedono delle immagini della cantante in un recente viaggio che ha fatto una scuola primaria ad Ampihaonana, in Madagascar (leggi qui), distrutta da un ciclone nel 2011 e ricostruita dall’UNICEF: “Celebrate con me le bambine di oggi per aiutarle a diventare le campionesse di domani” dice Katy nel video.

Nonostante oggi molte più ragazze frequentino la scuola primaria, 31 milioni di bambine in età da scuola primaria non la frequentano; Anche quando sono a scuola, devono affrontare maggiori sfide che rendono la loro frequenza e il loro apprendimento più difficoltosi. Una serie di eventi stanno prendendo il via in tutto il mondo per promuovere il tema di quest’anno, “Innovare per l’istruzione delle bambine”, attraverso il quale si riconosce l’importanza di prospettive nuove e creative per migliorare l’istruzione per le ragazze. Un uso intelligente e innovativo della tecnologia, delle politiche e delle partnership e, più di tutto, il coinvolgimento di giovani, delle stesse ragazze, sono fattori importanti per  superare gli ostacoli all’istruzione femminile e per il raggiungimento di risultati concreti.

katy perry unicef

Innovare per l’istruzione delle bambine ha il potere di cambiare tutto questo. Anche fare dei graduali cambiamenti nell’accesso, nei programmi e nell’offerta didattica ed educativa possono rafforzare la partecipazione, l’apprendimento e l’empowerment delle bambine. Nella scuola visitata da Katy Perry, ad esempio, l’innovazione ha assunto la forma di classi resistenti alle condizioni climatiche. Utilizzando mattoni compressi ad incastro che non richiedono malta, l’UNICEF ha costruito 240 classi per la scuola primaria e 4 classi prescolari, con annesse latrine. Inoltre, per  ridurre l’impatto ambientale, questa costruzione è stata progettata per sopportare l’impatto delle peggiori condizioni climatiche.

Tutte le agenzie delle Nazioni Unite, gli Stati membri, le organizzazioni della società civile e i protagonisti del settore privato devono sfruttare gli strumenti a loro disposizione innovando per e con le ragazze, per migliorare il loro livello di istruzione e trovare soluzioni che non siano solo più creative, ma anche molto concrete, efficienti, sostenibili e giuste.

Guarda il video di Katy Perry per la Gionata mondiale delle bambine:

Articoli Correlati