Adozione anche per i single, giusto o sbagliato?

di admin

BambinoE’ di ieri l’invito della Cassazione al Parlamento a perfezionare la normativa in merito all’adozione da parte di single. Il tutto è nato dalla richiesta di adozione da parte di una donna di Genova nei confronti di una bambina russa le due, che vivono insieme dal 2005, hanno ottenuto la legittimazione dell’adozione sia che in Russia che in Usa. Ora che è rientrata in Italia, la donna ha richiesto lo stesso riconoscimento anche qui ma la sentenza ha detto no alla richiesta di adozione pienamente legittima. Nonostante ciò la Corte di Cassazione ha invitato il Parlamento a riflette su un ampliamento dell’ammissibilità dell’adozione, estendola anche alla singola persona dato che nella Convenzione di Strasburgo del ’67 non ci sono limiti esplicitamente citati. L’opinione pubblica si è subito divisa in merito. Importante la posizione del cardinale Ennio Antonelli che a riguardo ha dichiarato: ” In linea generale, la priorità è il bene del bambino, che esige un padre e una madre”.

La vostra opinione

Mentre nel mondo degli adulti i pareri si sprecano noi vorremmo invece sapere dal mondo dei giovani quali sono le opinioni su questa faccenda. E’ secondo voi giusto affidare ad una singola persona un bambino invece che scegliere un nucleo famigliare composto da padre e madre? E’ proprio vero che un single si può prendere cura di un bambino con la stessa cura e premura di una coppia? Quanti genitori divorziati o separati in Italia mantengono ed educano i propri figli senza l’aiuto del compagno o della compagna in completa autonomia? Sarebbe la stessa cosa?

Voi cosa ne pensate? E’ giusto o sbagliato permettere ad un single di adottare un bambino?