Thomas: “Con Ne 80 volevo portare a Sanremo il mio punto di vista”

di Giovanna Codella
thomas

Come sappiamo, Thomas non sarà tra i concorrenti di Sanremo 2020. La sua avventura verso il palco dell’Ariston si è infatti fermata alla finale di Sanremo Giovani. Tuttavia, il suo brano Ne ho 80 ha lasciato il segno ed è il preludio del suo terzo progetto discografico. Tv Sorrisi e Canzoni ha scelto di inserire anche Thomas tra le interviste rivolte ai cantanti in gara al Festival, chiedendogli di parlare del messaggio della sua canzone:

Ne 80 è un pezzo che ho scritto insieme a Danti, un artista che stimo molto. Devo dire che il pezzo in un pomeriggio si è letteralmente scritto da solo. Lui ha dato forma ai miei pensieri. Era da tempo che volevo scrivere una canzone per parlare di questo, raccontare il mio punto di vista su alcune dinamiche della nostra realtà, della nostra quotidianità che non condivido, che influenzano la nostra vita. Come per esempio l’imperialismo mediatico e il modo in cui i social contaminano la nostra percezione della realtà e le relazioni con le altre persone. Tutto ciò con una chiave molto ironica, con richiami agli anni ’80 che è il periodo musicale che più mi ha ispirato.

Thomas pubblicherà il prossimo 24 gennaio un nuovo disco, intitolato Imperfetto, con la produzione di Giordano Colombo e Federico Nardelli. Non perderti la nostra video intervista in cui ci parla di questo suo nuovo progetto musicale. Un disco in cui il cantante crede molto e che racconta il Thomas di oggi, un giovane in grado di accettare l’imperfezione e di trovare in essa la chiave per permettere all’amore di manifestarsi.

Thomas presenta il nuovo disco Imperfetto

Articoli Correlati