Amici 20: la lettera di Alessandra Celentano per Tommaso

di Giovanna Codella
tommaso stanzani

Il ballerino Tommaso Stanzani, uno degli ultimi entrati nella scuola di Amici 20, riceve oggi una lettera inaspettata da parte di Alessandra Celentano, la sua tutor di riferimento. Si tratta di un messaggio che potrebbe risultare per lui molto duro, a detta di Maria De Filippi.  Ma facciamo un piccolo passo indietro.

amici 20

Durante lo scorso speciale del sabato, Tommaso e Rosa hanno preparato una performance tutta incentrata sul ruolo della figura maschile, esibizione voluta dalla Celentano. Se per Lorella Cuccarini, questo passo a due aveva soltanto lo scopo di mortificare  ancora una volta Rosa, la Celentano non è stata affatto d’accordo.

Clicca qui per attivare la prova gratis di Amazon Music Unlimited e ascoltare gli inediti dei concorrenti!

Anzi, per la maestra, la ragazza ha adempiuto bene il suo compito di figurante, mentre il suo allievo si  è preso un quattro ed è stato da lei definito una marionetta, legnoso e scolastico. A questo commento, l’insegnante ha aggiunto anche il consiglio di non perdere il suo tempo a consolare gli altri ragazzi di Amici ma di dedicarsi a migliorare la sua tecnica.

Cosa c’è scritto nella lettera per Tommaso

Dopo questo antefatto avvenuto sabato scorso, Maria De Filippi dice oggi a Tommaso che la lettera che sta per leggergli per fortuna non rappresenta un benservito. La Celentano ribadisce che l’esibizione non è andata affatto bene ma che vorrà dargli del tempo per apportare tutte le correzioni necessarie alla sua danza. D’ora in avanti lei lo seguirà in ogni lezione.

“Sono onoratissimo. Grazie davvero per tutto. So che mi serve questo, una persona che veda solo bianco o nero. Ho bisogno di persone inquadrate che mi dicano tutto”, ha commentato il ragazzo.

Subito dopo, la maestra di Amici passa dalle parole ai fatti. Così, per il ragazzo iniziano subito delle faticose lezioni di classico, moderno, latino-americano e d’interpretazione.

Per finire, a conclusione della giornata, arriva per lui anche una montagna di libri che dovrà leggere. Per l’insegnante, questo materiale rappresenta soltanto le basi fondamentali per conoscere l’arte del ballo, dal punto di vista teorico.

Articoli Correlati