Oscar 2021: l’Academy valuta di posticipare la cerimonia

di Federica Marcucci
Oscar 2019 ©A.M.P.A.S.

L’emergenza Covid-19 sta portando ancora tanti cambiamenti in quella che eravamo abituati a chiamare “normalità”. Tra i settori più colpiti c’è quello dell’entertainment, in cui rientra il cinema. Non a caso, dopo aver ammesso agli Oscar 2021 i film che non usciranno in sala, pare che l’Academy stia valutando un’altra importante decisione.

Stando a quanto rivelato da Variety pare che gli Oscar 2021 potrebbero essere posticipati a data da destinarsi. Sebbene la cerimonia non si terrà fino al prossimo febbraio, molte fonti concordano sul fatto che l’Academy stia attualmente valutando il rischio che comporterebbe. Ovviamente tutto dipende da come si evolverà la situazione relativa alla pandemia, ma trattandosi di un evento che coinvolge centinaia di persone si preferisce un modo di operare piuttosto cauto.

Ancora non sappiamo se effettivamente gli Oscar 2021 saranno spostati o meno, tuttavia l’incertezza da parte dell’Academy potrebbe influire notevolmente sul rilascio di alcuni film in un mercato fin troppo colpito dalla pandemia. Certo, è chiaro che per la prossima edizione ci saranno delle eccezioni – prima tra tutte la già citata ammissione ai film usciti in streaming. Ma la possibilità che una mossa del genere arresti il mercato purtroppo c’è.

Dal canto suo l’Academy non ha ancora rilasciato dichiarazioni in merito a questa faccenda.

Oltre agli Oscar 2021 sono infatti saltati tutti i più importanti festival cinematografici di quest’anno: da Cannes a Venezia, ma anche Berlino e sicuramente anche Toronto. Un panorama davvero fantascientifico con cui tutti i lavoratori del mondo dello spettacolo si trovano a fare i conti, perché ovviamente lo streaming non basta a recuperare le perdite di questo periodo.

Non ci resta che aspettare per sapere che cosa succederà nei prossimi mesi. Ma anche per sapere che cosa deciderà o meno l’Academy.

Che cosa ne pensate della decisione dell’Academy di far slittare gli Oscar 2021, voi sareste d’accordo con questa scelta?

Articoli Correlati