High School Musical: La Serie – Intervista a Joshua Bassett e Olivia Rodrigo

di Laura Boni
High School Musical la serie

Siete ancora nostalgici di High School Musical? Non vi preoccupate perché grazie a Disney+ è nata una nuova generazione di Wildcasts e noi di GingerGeneration.it siamo stati molto felici di poterli incontrare, anche se a distanza! Durante questa quarantena, infatti, mi è stato proposto di partecipare ad una speciale intervista via web ai protagonisti di High School Musical: The Musical: La Serie, in particolare lo showrunner Tim Federle ed i protagonisti Joshua Bassett e Olivia Rodrigo.

Iscriviti QUI per la prova gratuita a Disney+!

Le interviste ai tempi della quarantena sono sempre molto particolare, ma mi ha fatto molto piacere avere la possibilità di poter incontrare, anche se solo virtualmente, i protagonisti di quella che sicuramente è una delle serie teen più interessanti degli ultimi anni. Joshua e Olivia sono esattamente come li vediamo in High School Musical: The Musical: La serie: simpatici, talentuosi e con i piedi per terra e non è un mix che si trova facilmente nel mondo dello spettacolo.

Guarda la l’intervista di GingerGeneration.it ai protagonisti di High School Musical: La Serie di Disney+:

High School Musical The Musical La Serie - Intervista a Joshua Bassett, Olivia Rodrigo e Tim Federle

Durante l’intervista Tim ci ha raccontato di essere andato alla Disney con l’idea di reinventare High School Musical, non rifacendo i film; quello era già stato fatto in maniera eccelsa da Zac Efron, Vanessa Hudgens ed il resto del cast, ma con un nuovo mondo di personaggi ed ovviamente l’dea di base era quella che un gruppo di liceali mette in scena High School Musical come produzione del loro gruppo teatrale.

Volevo che la serie risultasse realistica e per far questo ho deciso di prendere attori che fossero davvero degli adolescenti, ma con un talento speciale per il canto ed il ballo” ha spiegato. “Penso che le persone siano attratte da una serie che racconti storie autentiche e quindi abbiamo cercato gli attori giusti in giro per tutti gli Stati Uniti. Il primo che abbiamo scelto è stato Joshua Bassett, che ai tempi aveva 17 anni, ed intorno a lui abbiamo costruito tutto il cast; per era importante che gli altri fossero credibili come suoi compagni di classe. Non volevo 35enni ad interpretare dei 16enni“.

 

Articoli Correlati