GMG 2008: i giovani di 200 nazioni aspettano il Papa

di admin

Domani il Papa incontrerà i giovani della GMG 2008 a Sidney, mentre ieri 150mila pellegrini hanno assistito alla messa inaugurale della GMG, presieduta dal cardinale Pell. L’appello, forte, rivolto dal cardinale e dai 400 vescovi e 4000 sacerdoti che hanno concelebrato la messa, invita a  "non passare la vita senza prendere posizione, pensando che sia meglio non scegliere".

Le parole di Pell richiamano quelle del Papa Benedetto XVI, che nel messaggio ai giovani della GMG ha riflettuto su questi temi:  "Molti giovani oggi mancano di speranza. Rimangono perplessi di fronte alle domande che si presentano loro (…), e sono spesso incerti verso dove rivolgersi per trovare risposte. Vedono la povertà e l’ingiustizia e desiderano trovare soluzioni. Gli argomenti di coloro che negano l’esistenza di Dio sono per loro una sfida e si domandano come rispondervi. Vedono i grandi danni recati all’ambiente naturale dall’avidità umana e lottano per trovare modi di vivere in maggiore armonia con la natura e con gli altri".

"Dove possiamo cercare risposte?" – scriveva poi il Pontefice – "Lo Spirito ci orienta verso la via che conduce alla vita, all’amore e alla verità. Lo Spirito ci orienta verso Gesù Cristo. (…). In lui troviamo le risposte che cerchiamo, troviamo le mete per le quali vale veramente la pena di vivere, troviamo la forza per continuare il cammino con cui far nascere un mondo migliore".

Lo spunto di riflessione non è rivolto solo ai giovani che si sono recati in Australia per assistere e testimoniare la loro fede nella GMG, ma a tutti noi che viviamo quotidianamente l’assenza di risposte e di punti di riferimento. Chiediamoci se abbiamo preso posizione sulla vita, sulle cose importanti: il fatto che tutti abbiamo paura di affrontare questioni essenziali e profonde dell’esistenza non è un buon motivo per non affrontarle! Solo così potremo essere persone complete.

L’Australia e la bellezza del creato
Uno dei temi sollevati dal Papa per questa GMG è quello, universalmente sentito, della salvaguardia dell’ambiente: in un luogo tanto ricco di meraviglie naturalistiche come l’Australia, il pensiero non può non andare alla meraviglia del creato, opera dello Spirito Santo.
Anche i non cattolici non possono negare che lo spettacolo della natura in Australia è davvero speciale: guardate come gli Aborigeni, per esempio, hanno accolto i pellegrini cantando e danzando balli tradizionali in onore a madre natura.. certe cose valicano i confini del linguaggio!
Per farvi un’idea di ciò di cui stiamo parlando guardate nella photo gallery le foto realizzate dalla nostra inviata Elisa Bertoli, che tra Brisbane e Sidney sta vivendo un’avventura fantastica: c’è chi, oltre a canguri e coccodrilli ha avvistato anche le balene!

L’evento che cambia la vita
Sono molti i govani che hanno visto la propria vita cambiare dopo eventi come la GMG: vedere milioni di persone, della tua stessa età, da tutto il mondo, che si riuniscono per parlare il linguaggio comune della fede, non ha eguali. Ti fa capire che ci sono ideali per cui vale la pena prendere posizione e battersi. Lo capisci incontrando ragazze e ragazzi che dalla Cina o dal Pakistan sfidano ogni giorno le leggi degli stati in cui vivono per poter praticare la fede cattolica, per vedere rispettati i loro diritti di persone. Lo vedi anche nei volti degli altri italiani intorno a te (10.000 in Australia, in questi giorni): le amicizie che nascono spontaneamente, la solidarietà che si crea per aiutarsi ad affrontare il pellegrinaggio, i momenti di convivivialità con la musica e le pizzate in allegria.

Il tema della GMG di Sidney
Concludiamo ricordando il tema della GMG di quest’anno, spiegato dal Papa: "Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni" (At 1,8), il Papa scrive: "Quanto ha bisogno il nostro mondo di una nuova effusione dello Spirito Santo! Molti non hanno ancora ascoltato la Buona Novella di Gesù Cristo; molti altri, per diverse ragioni, non hanno riconosciuto in questa Buona Novella la verità salvatrice che sola può soddisfare le attese più profonde dei loro cuori".

Buona GMG  a tutti!