American Horror Story – Cult: Ryan Murphy taglia l’episodio 7×06 per rispetto alle vittime di Las Vegas

di Alberto Muraro

In occasione di un incontro tenuto sabato scorso nella cornice del New Yorker Festival, il regista Ryan Muprhy ha confermato che l’episodio 7×06 di American Horror Story Cult verrà tagliato come segno di rispetto alle vittime della strage di Las Vegas, perpetrata lo scorso 1 ottobre dallo squilibrato Stephen Paddock.

Nella puntata, che andrà in onda su FX martedì 10 ottobre, Murphy aveva infatti inserito la scena di una sparatoria di massa, tema decisamente delicato seppur parte integrante del senso stesso di questa stagione, attualissima e ricca di riferimenti ai più recenti fatti di politica e di cronaca nera. Ecco le parole del regista a riguardo.

penso di avere il diritto che la puntata venga mandata in onda, ma penso allo stesso modo ai diritti delle vittime e credo che questa non sia proprio la settimana più adatta per mandare in tv immagini esplosive o incendiarie.

La scena, come specificato, è stata ovviamente girata e montata diversi mesi prima della tragedia ma Ryan si è trovato costretto, in accordo con i responsabili di Fox e altri membri del team dietro allo show, a cancellare le immagini più violente, cercando di trasmettere il medesimo senso di angoscia e terrore in modo alternativo.

Mid-Western Assassin, questo il titolo dell’episodio, vedrà l’inquietante e pericoloso personaggio di Kai Anderson (interpretato da Evan Peters) scontrarsi con un nuovo nemico all’interno del Consiglio Comunale; cliccando qui trovate ulteriori anticipazioni su questa (scottante) puntata di American Horror Story – Cult.

Che cosa ne pensate della scelta di Ryan Murphy?

Articoli Correlati