Millie Bobby Brown fu scartata per un ruolo in Game of Thrones

di Elisa Baroni

Il mondo delle audizioni e dei provini per film e serie tv è strano e un rifiuto a volte può far pensare di smettere. Era un po’ quello che stava per succedere a Millie Bobby Brown dopo un provino di Game of Thrones in cui fu scartata. Ecco il racconto della vicenda nei dettagli

Clicca qui per approfittare di tutte le ultime offerte di Nike!

Millie Bobby Brown (Stranger Things, Enola Holmes) desiderava moltissimo il ruolo di Lyanna Mormont in Game of Thrones. All’epoca aveva dieci anni e aveva già subito diversi rifiuti che iniziarono a farla dubitare. Erano rifiuti 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, ha raccontato al Tonight Show qualche giorno fa. Ti arrivano molti no, un sacco di no, prima che ti arrivi un sì. Facevo audizioni per le pubblicità, per tutto, davvero. La goccia che rischiò di farle smettere per sempre di recitare fu il rifiuto per quel ruolo ne Il trono di spade.

 

Ho fatto l’audizione per Game of Thrones e ho avuto un no. È stato allora che ho pensato che era molto difficile. Volevo davvero quel ruolo. La parte, come tutti sappiamo, andò Bella Ramsay ma causò una crisi profonda nella star di Stranger Things. Un’altra serie Netflix, Montuk, fu uno degli ultimi tentativi prima di cambiare totalmente strada. Ho fatto l’audizione e due mesi dopo mi hanno chiesto di parlarci su Skype. Così abbiamo fatto e il resto è storia. Montauk è stata la cosa che mi ha dato speranza di provarci di nuovo.

millie bobby brown

 

Per fortuna Millie Bobby Brown ha deciso di non gettare la spugna. Sarebbe strano immaginare una Tredici diversa da lei. Inoltre, probabilmente non avrebbe mai partecipato alla serie dei Duffer Brothers se fosse stata presa per Lyanna. Da un rifiuto a un successo.

Ecco l’intervista di Milli Bobby Brown al Tonight Show di Jimmy Fallon:

Millie Bobby Brown Almost Quit Acting After Not Getting a Role on Game of Thrones

E voi, come avreste visto Millie Bobby Brown ne Il trono di Spade?

Articoli Correlati