La casa di Carta 4: Ecco le frasi più belle della stagione

di Elisa Baroni
la casa di carta

La quarta parte de La casa di carta è disponibile dal 3 aprile su Netflix (guarda il trailer qui). Rapine, piani perfetti, tranelli psicologici, famiglia, amicizia e amore si alternano dalla prima stagione in un sorprendente mix. La serie rallenta a volte il ritmo e dà anche alcuni interessanti spunti di riflessione. Ecco alcune delle frasi più belle.

Scarica qui la canzone della sigla!

#1 La morte può essere la migliore opportunità della vita. Berlino sa di essere malato ma decide comunque di sposare Tatiana e darle l’opportunità di vivere felice anche se solo per poco tempo. Un frase che contiene un messaggio importante: nessuno sa quando arrivare il giorno della fine, bisogna godersi ogni attimo.

#2 La musica risolleva l’animo. Marsiglia, personaggio silenzioso ma profondo de La casa de papel, cerca con questa breve frase di alleviare il dolore del Professore per la perdita di Nairobi. Del resto, chi in momenti di sconforto non ha cercato una via di fuga o un aiuto in una canzone che sembrava capirti?

#3 Si chiama nostalgia: scoprire che alcuni momenti del passato che non avevi considerato erano felici. Tokyo riassume con una frase qualcosa che tutti abbiamo ovvero il rendersi conto che spesso viviamo momenti felici senza accorgercene o facendolo quando ormai è tardi.

#4 Il vero caos non fa rumore. Un riassunto della trama de La casa di carta e allo stesso tempo una riflessione su molti aspetti della vita. Ci sono persone che soffrono in silenzio, che spesso nascondono dentro un caos che non fa rumore ma che molto spesso quando esplode fa molti danni.

#5 Non basta amare qualcuno, devi arrivare in tempo. A chi non è mai capitato di correre dietro a qualcuno che rincorreva qualcun altro? A volte il momento è semplicemente sbagliato e spesso in amore il tempismo è importante perchè nell’attesa le cose cambiano.

E voi, avete già iniziato la quarta parte de La casa di carta su Netflix?

Articoli Correlati