L’amica geniale. Storia del nuovo cognome: riassunto della prima stagione

di Federica Marcucci
L'amica geniale

L’amica geniale è tornata su Rai1 con Storia del nuovo cognome, la seconda stagione che esplorerà l’adolescenza e la giovinezza di Lila e Lenù. Un successo, quello della serie, che arriva dopo l’accoglienza unanime della tetralogia di Elena Ferrante da cui è tratta.

Se non avete seguito la prima stagione o letto i romanzi originali, vi consigliamo di recuperare questa bellissima storia che parla di amicizia, femminilità sullo sfondo di un’Italia del passato ma non così lontana da quella di oggi.

Ieri sera sono andati in onda i primi due episodi de L’amica geniale nel caso in cui ve li foste persi potete recuperali su RaiPlay. Se invece non vi ricordate che cosa è successo nella prima stagione de L’amica geniale ecco un breve recap.

L'amica geniale

L’amica geniale riassunto della prima stagione:

Torino giorni nostri. Una signora di nome Elena riceve una telefonata notturna, da un ragazzo di nome Rino. Questi è convinto che sua madre, Lila sia scomparsa. Questo l’incipit della storia…

Napoli anni ’50. Lila e Lenù sono due bambine che vivono in rione povero e degradato. Diversissime per carattere e inclinazione, ben presto sviluppano un attaccamento molto forte. In particolare Elena, detta Lenù, sviluppa una vera e propria venerazione per l’amica tanto da volerla seguire passo passo in tutto e non senza competizione. Soprattutto in ambito scolastico, dove Lila sembra eccellere senza il minimo sforzo al contrario di Lenù che deve sforzarsi moltissimo per ottenere buoni risultati.

Le diverse possibilità economiche delle famiglie fanno sì che Elena possa continuare a studiare, mentre Lila sia costretta a iniziare a lavorare nel calzaturificio di famiglia. Decisa a cambiare la sua vita in meglio, la ragazza progetterà di ampliare l’attività a partire da scarpe disegnate da lei.

Un progetto questo che affascinerà Marcello Solara, figlio dei camorristi del quartiere, pronto a tutto pur di sposare Lila che alla fine gli preferirà invece Stefano Carracci. Figlio, quest’ultimo, di Don Achille – il vecchio strozzino del quartiere ma che, almeno in apparenza, sembra diverso dal padre.

Lenù studia e durante l’estate va a Ischia dove incontra il suo amore d’infanzia, Nino Sarratore, trasferitosi lontano dal quartiere molto tempo prima. Il padre del ragazzo aveva infatti un’amante vedova che per lui era quasi impazzita, Melina. Nonostante un bacio fugace, l’amore tra Nino e Lenù non si concretizza. Il ragazzo appare troppo distante e preso dalla sua vita. Elena, nel frattempo, intraprende una relazione con Antonio, il figlio di Melina, di cui però non è innamorata.

La stagione si conclude con il matrimonio di Lila e Stefano. In questa occasione lei si sentirà tradita dal marito quando vedrà comparire Marcello Solara, ora socio dei Carracci, con le scarpe da lei progettate. Durante il banchetto Lenù incontrerà anche Nino prestandogli molte attenzioni e litigando perciò con Antonio.

L'amica geniale

La trama della seconda stagione de L’amica geniale:

Gli eventi del secondo libro de L’amica geniale riprendono esattamente dal punto in cui è terminata la prima stagione. Lila (Gaia Girace) ed Elena (Margherita Mazzucco) hanno sedici anni e si sentono in un vicolo cieco. Lila si è appena sposata ma, nell’assumere il cognome del marito, ha l’impressione di aver perso sé stessa.

Elena è ormai una studentessa modello ma, proprio durante il banchetto di nozze dell’amica, ha capito che non sta bene né nel rione né fuori. Nel corso di una vacanza a Ischia le due amiche ritrovano Nino Sarratore (Francesco Serpico), vecchia conoscenza d’infanzia diventato ormai studente universitario di belle speranze.

L’incontro, apparentemente casuale, cambierà per sempre la natura del loro legame, proiettandole in due mondi completamente diversi. Lila diventa un’abile venditrice nell’elegante negozio di scarpe della potente famiglia Solara al centro di Napoli; Elena, invece, continua ostinatamente gli studi ed è disposta a partire per frequentare l’università a Pisa. Le vicende de L’amica geniale ci trascinano nella vitalissima giovinezza delle due ragazze, dentro il ritmo con cui si tallonano, si perdono, si ritrovano.

State seguendo L’amica geniale su Rai1?

Articoli Correlati