Jeffree Star risponde alle polemiche: Non sono io il cattivo

di Laura Boni
jeffree star

Jeffree Star ha finalmente rotto il silenzio, ma il web non è felice. Come sicuramente saprete, la star di Youtube era stata coinvolta nel secondo capitolo del beauty drama che coinvolge anche James Charles, Tati Westbrook e Shane Dawson, ma, a differenza di tutti gli altri protagonisti, fino ad adesso non aveva proferito parola.

Nel suo lunghissimo video Tati (come potete leggere qui) aveva accusato Jeffree e Shane di averla manipolata per poter distruggere la carriera di James Charles, aveva confessato di temere la reazione del primo alla verità ed aveva chiesto a tutti di essere pronti a perdonare le persone che lui avrebbe cercato di rovinare. Secondo la narrazione di Tati, Jeffree Star appare come un manipolatore crudele, il quale raccogliere i panni sporchi di tutti per poi poterli ricattare in seguito.

Scopri su Marionnaud i prodotti di Jeffree Star Cosmetics!

Molte persone hanno creato alla versione di Tati, soprattutto visto il comportamento scorretto e razzista del creatore di Jeffree Star Cosmetics in passato. Cioè che ha stupito tutti, però, è stato il lungo silenzio che ha seguito la polemica; se Shane Dawson, la cui carriera era già naufragata a causa di accuse di razzismo e comportamenti scorretti del passato, aveva reagito in modo emotivo e d’istinto, Jeffree non aveva proferito parola ed era semplicemente sparito.

La risposta di Jeffree Star:

Oggi Jeffree Star è tornato con un video intitolato Doing What is Right, il quale dovrebbe essere il suo video di scuse. La clip inizia con la star del make-up che spiega di aver scelto di allontanarsi dai social per riflettere su stesso e le sue azioni. Poi continua dicendo che non farà nulla di quello del quale è stato accusato e che non cercherà di rovinare la vita degli altri perché nel 2020 ci sono problemi più grandi, come Black Lives Matters.

Non sono il cattivo di un film, come sono stato disegnato” dice e continua spiegando di essersi fatto da solo dal nulla e che la sua linea di cosmetici è sempre stata inclusiva. Si scusa con James Charles e dice di essere ancora migliore amico di Shane Dawson, perchè lui consce lo Shane di oggi e non quello del passato. Ovviamente non nomina MAI Tati, ne scende nei particolari di quello che è successo, spiegando che lo stanno facendo i suoi avvocati. Ma soprattutto non parla della fine del rapporto lavorativo con Morphie.

Infine annuncia tante novità per il suo brand i cosmetici, Jeffree Star Cosmetics, ha tante novità in arrivo e che non vede l’ora che i suoi clienti possano provarli.

Doing What's Right

La reazione del web:

Le persone non hanno preso molto bene il video di Jeffree Star, tanto che è stato costretto a disattivare i commenti. Su Twitter gli utenti lo accusano di aver pubblicato un finto video di scuse, di aver coinvolto il movimento BLM solo per sviare ed aver usato il video per promuove il suo brand.

Articoli Correlati