Jams: un’edizione speciale racconterà la vita dei ragazzi ai tempi del COVID-19

di Giovanna Codella

Rai Ragazzi e Stand by me lanciano l’inizio delle riprese di un’edizione speciale di 5 episodi a tema COVID-19 dell’innovativa serie per ragazzi JAMS. Si tratterà della prima serie live action a raccontare la complessa vita dei ragazzi ai tempi della quarantena.

Un racconto in tempo reale, con uno sforzo produttivo importante per adeguare la realizzazione degli episodi alle misure restrittive ancora in atto in Italia.

Clicca qui per comprare la colonna sonora della serie!

 

 

 

La nuova edizione speciale, che vede anche il ritorno nel cast della cantautrice Martina Attili come guest star, andrà in onda su Rai Gulp e su RaiPlay a giugno anticipando l’arrivo dell’attesissima terza stagione, prevista per fine anno.

Jams-Uniti più che mai

Jams-Uniti più che mai: la vita dei protagonisti durante il lockdown

Questa edizione speciale racconta la vita ai tempi del COVID-19 dal punto di vista dei ragazzi attraverso le storie dei 4 protagonisti amatissimi dal pubblico. Joy, Alice, Max e Stefano saranno presto alle prese con video-lezioni da casa, nuove amicizie in chat, nuovi amori nati nel giardino di casa, bigliettini passati di balcone in balcone e un contest musicale virtuale. Ma anche la preoccupazione per il nonno di uno dei protagonisti e quella per un genitore impegnato nel lavoro in ospedale.

 “Uniti più che mai non si riferisce solo ai protagonisti della serie – racconta Luca Milano, direttore di Rai Ragazzi – ma anche al pubblico di ragazzi e ragazze costretti a una lunga quarantena e alla chiusura delle scuole. Perché nella rappresentazione della fiction possono rivivere insieme e dare senso all’esperienza straordinaria che hanno dovuto affrontare”.

Prodotta da Rai Ragazzi e Stand by me con la consulenza scientifica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, JAMS ha vinto prestigiosi premi internazionali. Dopo il tema delle molestie sui minori, nella seconda stagione ha affrontato quello del bullismo e del cyberbullismo.

Articoli Correlati