The Crown 4×05: La storia di Michael Fagan e dell’intrusione a corte

di Elisa Baroni
the crown 4

Da oggi è disponibile su Netflix la quarta stagione di The Crown (scopri la recensione qui). La produzione ha dedicato un episodio all’intrigante vicenda di Michael Fagan, l’uomo che riuscì ad introdursi a Buckingham Palace. 

Il Daily Mail ha recentemente dedicato un articolo a Michael Fagan che ha sconfitto in primavera il Coronavirus. L’uomo ha festeggiato 70 anni la scorsa estate e vive ancora a Londra. La vicenda che lo ha reso celebre e che The Crown racconta risale al luglio 1982. Fagan in quell’occasione riuscì dopo aver scavalcato un muro e attraverso una finestra lasciata aperta a penetrare nel palazzo fino a raggiungere la camera da letto della Regina.

Quest’intrusione è ricordata come uno dei maggiori fallimenti in fatto di sicurezza nella storia moderna. Wllie Whitlaw, capo della sicurezza all’epoca dei fatti, volle licenziarsi ma Elisabetta II non accettò le sue dimissioni. Sono grato che sia ancora viva, ha sempre raccontato. Nutro grande rispetto per lei e per il lavoro che svolge. Michael Fagan (interpretato da Tom Brooke in The Crown) venne arrestato ma solo per furto con scasso (rubò infatti una costosa bottiglia di vino). 

L’uomo, disoccupato e instabile psicologicamente, trascorse alcuni minuti a parlare con la regina. Sembra poi che la sovrana riuscì a chiedere aiuto con l’allarme approfittando di una sua pausa sigaretta. Il gesto di Michael Fagan fu imitato negli anni successivi con minor successo ma come segno di protesta e attivismo. Dopo la vicenda trascorse alcuni mesi un ospedale psichiatrico e commise altri piccoli reati. Nel 1994 Fagan apparve in un documentario di Channel 4 The Antics Roadshow. 

E voi, avete già iniziato The Crown 4? Conoscevate questo episodio?

Articoli Correlati