Locke & Key recensione: Un po’ di horror, tanto fantasy e molto mistero

di Elisa Baroni
locke & key

Con qualche mese di ritardo abbiamo visto (o meglio divorato) Locke & Key su Netflix. La serie è un mix di horror, fantasy e mistero che in dieci episodi tiene lo spettatore incollato allo schermo in attesa di capire cosa succederà. Ecco la nostra breve recensione

I protagoisti di Locke & Key sono tre fratelli che dopo la morte del padre vanno a vivere nell’inquietante ed enorme villa di famiglia in Massachusetts. Qui Bode, il più piccolo dei fratelli, è il primo a capire che in questo luogo c’è qualcosa di soprannaturale. Questo perchè dopo aver sentito dei sospiri trova la prima di una vasta gamma di chiavi che conferiscono a chi le possiede poteri e abilità. I fratelli maggiori Tyler e Kinsey cercano di dissuaderlo dal cercare le chiavi e dall’usarle ma presto cambieranno idea.

Chiavi pericoloso ma affascinanti, segreti nascosti tra gli abitanti del piccolo paese e personaggi ambigui rendono la trama di Locke & Key davvero intrigante. La madre dei ragazzi scopre che il marito le nascondeva molti segreti del suo passato e ora che è morto cerca di scoprire la verità. Una strada pericolosa tra bugie e mezze verità. Ogni personaggio racconta qualcosa e soprattutto alla fine capiamo che tutti anche i personaggi di sfondo o secondari hanno un ruolo decisivo. Il ritmo è sempre incalzante e mischia in modo equilibrato horror, commedia, mistero e fantasy.

Buona recitazione, trama interessante e mai banale rendono la visione molto piacevole. La prima stagione apre molte porte su molti mondi e ci sono momenti in cui lo spettatore è confuso ma alla fine tutto torna. Un lieto fine che nasconde nuovi e inaspettati pericoli e la conclusione aperta non sono una forzatura perchè la serie ha ancora molto da raccontare. Del resto, ci sarà una seconda stagione che non vediamo l’ora di guardare!

E voi, cosa ne pensate della serie Locke & Key?

Articoli Correlati